Schumacher, l’annuncio del migliore amico Todt commuove tutti: che emozione

Jean Todt ha fatto un annuncio su Schumacher commuovendo tutti quanti. Ecco le sue parole.

Schumacher e Todt
Schumacher e Todt – Nanopress.it

Sono molti i personaggi sportivi che diventano famosi e riescono a conquistare un posto nel cuore dei tifosi ma sono pochi quelli che riescono a diventare una leggenda anche dopo il loro abbandono.

Uno di questi è senza alcun dubbio Michael Schumacher, pilota di Formula 1, tedesco che è stato apprezzato e amato da tutti quanti entrando per via delle sue prestazioni nella storia delle competizioni automobilistiche.

Schumacher, le commoventi parole di Todt:

Nove anni fa, il pilota ha subito un tragico incidente, avvenuto a Meribel, quando nel 2013 su una pista da sci cadde fino a ritrovarsi in condizioni critiche a tal punto da essere dichiarato in fin di vita.

Dopo la notizia dell’incidente la sua famiglia ha voluto mantenere il riserbo per molto tempo, ma il peggio è stato scongiurato anche se nonostante siano passati tanti anni, ancora oggi Schumacher è in fase di riabilitazione.

Sul posto nel momento del tragico avvenimento, sono subito intervenuti i soccorsi e il pilota è stato prelevato da un elicottero a Grenoble fino ad arrivare in un ospedale del posto per sottoporsi ad un delicato intervento.

Schumacher: le parole di Todt
Michael Schumacher – Nanopress.it

Dopodiché fu trasferito in Losanna in un centro riabilitativo, dopo essere stato in coma per sei mesi, e poi nuovamente trasferito nella villa di Gland in Svizzera per recuperare le forze e le capacità motorie.

In questi anni però, un altro Schumacher ha voluto seguire le orme di suo padre. Suo figlio Mick, ha esordito in Formula Uno da qualche tempo e ha dichiarato di non temere il confronto con suo padre.

Il ragazzo, ha dichiarato di non voler rinnegare il suo cognome ma che anzi è grato per averlo in quanto suo padre è stato un esempio e un mito della F1 oltre che a essere l’eroe che lui ha sempre voluto al suo fianco, come ha dichiarato anche nel documentario di Netflix disponibile sulla piattaforma dal 15 settembre.

La dichiarazione del manager francese

Schumacher è stato un numero uno nella F1 e ha nel suo palmares di trofei ben sette titoli mondiali vinti e a raggiungerlo è stato Louis Hamilton che nel 2020 è arrivato a pareggiare i conti con Schumacher in quanto a titoli mondiali in cui ne è uscito vincitore.

Negli ultimi tempi però, sembra esserci un nuovo fuoriclasse che sembra essere vicino alla vittoria del suo secondo titolo mondiale anche se la sfida con Lecler non è stata agguerrita come in molti si sarebbero aspettati.

Stiamo parlando del pilota di F1, Max Verstappen che ha dimostrato di avere la stoffa per diventare uno dei nuovi numero uno delle gare dell’ automobilismo a tal punto che e il manager francesce Jean Todt, ex presidente della Fia lo ha paragonato al suo grande amico Michael Schumacher.

Schumacher: le parole di Todt
Max Verstappen – Nanopress.it

Non so se si somigliano. Conosco Michael molto bene, Max no. Sono però due personaggi con personalità diverse, anche se entrambi sono molto determinati e aggressivi. Fuori dalla pista, Michael è una persona meravigliosa, mentre di Max non posso dirlo perché non lo conosco. Ora lo vedo concentrato sulle corse, giustamente. Poi, ovvio, entrambi hanno avuto a disposizione grandi macchine. Anche se eccezionale nella guida ogni pilota ha bisogno di una vettura competitiva per vincere. Michael, quando nel 1996 arrivò in Ferrari, vinse solo tre gare, nonostante fosse stato campione del mondo dei due anni precedenti. Non perché aveva perso motivazioni, ma perché evidentemente non aveva il mezzo giusto”.

Con queste parole, Todt ha voluto dire la sua sul nuovo astro nascente della Formula 1 in occasione della quinta edizione del Festival dello Sport di Trento, evento organizzato dalla Gazzetta dello Sport che ha registrato 50.000 presenze durante le sue giornate.