Salernitana, divorzio tra Iervolino e Sabatini

Un’avventura iniziata con tante aspettative e finita con una storica salvezza raggiunta, Walter Sabatini e la Salernitana si separano dopo soli pochi mesi.

Walter Sabatini
Walter Sabatini – Nanopress.it

Sabatini e la Salernitana si dicono addio

Sabatini
Sabatini – Nanopress.it

Etichettato da molti come il principale artefice del capolavoro della Salernitana, Walter Sabatini lascia la società campana in modo inaspettato a causa di alcune divergenze tecniche incolmabili tra lui ed il presidente Iervolino.

Il suo fiuto per gli affari e la sua proverbiale simpatia avevano portato speranze e certezze al pubblico granata che aveva riposto in lui tante speranze poi realizzate e celebrate nella indimenticabile festa dell’Archi per la salvezza conquistata.

Il comunicato ufficiale della Salernitana parla di divergenze tecniche troppo grandi ed impossibili da sanare tra la proprietà e l’esperto direttore sportivo che lascia dunque Salerno dopo appena 6 mesi.

In appena due settimane di mercato Sabatini ha avuto il merito di acquistare ben 10 giocatori, scommettendo sulla voglia di grandi campioni come Fazio e Perotti e sul talento di alcuni giovani sconosciuti fino a quel momento come Ederson e Bohinen.

Brutto colpo dunque per i tifosi della Salernitana che temono ora di perdere anche l’altro eroe salvezza Davide Nicola, da qualche settimana accostato ad altri club.

Non sapremo mai le reali ragioni del divorzio, Sabatini e Iervolino avevano già trovato un accordo sul rinnovo ed erano pronti ad affrontare una nuova sfida insieme, visioni diverse e caratteri forti si sono scontrati provocando una ferita evidentemente insanabile nel cuore della società granata.

 Un futuro tutto da scrivere

Iervolino
Iervolino – Nanopress.it

Inizierà con tante incertezze dunque la stagione della nuova Salernitana che nelle prossime settimane dovrà comunicare il nome del nuovo direttore sportivo.
Non sarà facile calarsi fin da subito nella realtà campana che ha assoluto bisogno di qualche innesto in vista di un campionato che si preannuncia ancor più difficile e competitivo del precedente.

La Serie A, a causa della sosta per il mondiale in Qatar, inizierà prestissimo e sarà necessario farsi trovare subito pronti a raccogliere punti che potranno essere decisivi sul finale di stagione.