Roma: funzionario dell’ambasciata brasiliana muore durante un gioco erotico

[didascalia fornitore=”altro”]Foto di KireevI/Shutterstock.com[/didascalia]

Roma, un funzionario dell’ambasciata del Brasile sarebbe morto durante un gioco erotico. Al momento non sono ancora certe le cause del decesso, ma si ipotizza sia stato causato da una sessione di bondage abbiando a un’asfissia erotica.

L’uomo di 40 anni è stato ritrovato con addosso un collare di pelle, chiaro indizio della sua partecipazione a un party a luci rosse. A ritrovarlo la moglie, lo scorso lunedì mattina, nella loro casa romana a Monteverde.

La donna, che quel fine settimana non era a Roma, ha anche raccontato alle forze dell’Ordine che l’uomo aveva una relazionbe extraconiugale con un uomo.

E’ stato così aperto un fascicolo per omicidio colposo. Nonostante le carte dell’autopsia saranno disponibili solo tra circa una sessantina di giorni, le prime ipotesi sul decesso parlano di soffocamento.

La causa dell’asfissia sarebbe da ricondurre proprio al collare stretto in modo troppo forzato intorno al collo della vittima. L’uomo, inoltre, non godeva di ottima salute.