Ritrovato cadavere nel Tevere: è Oliphant Elijah, turista americano scomparso da giorni

È di Oliphant Elijah, il corpo ritrovato nel Tevere: il turista americano di 21 anni era ricercato da giorni dalla famiglia. 

Tevere
Tevere – Nanopress.it

Era scomparso da diversi giorni e la famiglia, preoccupata, si è messa sulle sue tracce: Oliphant Elijah, 21 anni, era arrivato in Italia per trascorrere una vacanza nella Città Eterna, quando non ha fatto sapere più nulla di sé. Il cadavere del giovane è stato ritrovato nel Tevere. Al momento, gli inquirenti stanno ricostruendo l’esatta dinamica dell’incidente per capire se si è trattata di aggressione o di un fatalità – ad esempio una caduta accidentale nelle acque del fiume capitolino. Il ragazzo non sarebbe morto da molte ore. Indosso aveva solamente una maglietta bianca.

Cadavere ritrovato nel Tevere: è dell’americano Oliphant Elijah

Era giunto in Italia, precisamente a Roma, per trascorrere una vacanza. Il giovane turista americano, però, non ha dato notizie di sé, per un paio di giorni, così la famiglia, che era con lui nella Città Eterna, ha iniziato a preoccuparsi. Pertanto, ha cominciato a cercarlo, fino a chiedere aiuto alla trasmissione Chi l’ha visto, dove si è recato il padre per lanciare l’appello affinché ricevessero supporto per ritrovarlo.

Poi è arrivata la triste scoperta: Oliphant Elijah, 21 anni, è stato ritrovato cadavere nel fiume Tevere. Il padre si è recato, sotto il ponte Sisto, per procedere al riconoscimento. Il giovane era sparito nella notte del 24 maggio, quando lasciò la camera di hotel, dove alloggiava con i suoi familiari, intorno alle ore 00.40.

Polizia
Polizia

Un passante ha lanciato l’allarme

Un passante, che si ritrovava a transitare per la zona del fiume Tevere, si è accorto del ragazzo, il quale indossava solamente una maglietta di colore bianco. Dopo aver notato il corpo, ha subito dato l’allarme, chiamando le forze dell’ordine.

Sono ancora in corso gli esami autoptici per stabilire l’esatta causa della morte del giovane americano 21enne, ma – da un primo riscontro – sembra che il ragazzo non sia morto molto tempo fa, quindi il decesso risalirebbe a poche ore prima del ritrovamento.

Intanto, gli inquirenti stanno cercando di ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente e capire se si è trattato di una fatalità, di un tentativo di suicidio o di omicidio. Non sappiamo ancora se, sul corpo del giovane, sono presenti dei segni di violenza che potrebbero far ipotizzare un’aggressione.

Intanto, la polizia è in cerca di testimoni che possano dare un aiuto nello svolgimenti delle indagini. Al vaglio, inoltre, anche le immagini delle videocamere installate sul posto.