Rimorchiatore affonda al largo delle coste pugliesi, morti e dispersi

Dramma al largo della Puglia, dove un rimorchiatore sarebbe affondato poche ore fa provocando almeno due morti. Diverse persone risulterebbero al momento disperse.

guardia costiera
Guardia costiera – Nanopress.it

Le operazioni della Guardia Costiera di Bari sarebbero ancora in corso per ritrovare i dispersi dopo l’affondamento del rimorchiatore a circa 50 miglia dalle coste di Bari.

Rimorchiatore affonda nell’Adriatico: morti e dispersi al largo delle coste pugliesi

Il bilancio provvisorio della tragedia verificatasi al largo delle coste pugliesi – che secondo una prima ricostruzione sarebbe avvenuta in acque internazionali di competenza croata – parla di almeno 2 morti e 5 dispersi tra i marittimi a bordo di un rimorchiatore che sarebbe affondato poche ore fa. Attualmente le ricerche dei soccorritori riguarderebbero 4 italiani e un tunisino di cui si sarebbero perse le tracce dopo l’accaduto.

Inizialmente si era diffusa la notizia di un solo decesso, ma nella tarda mattina di oggi sarebbe avvenuto il ritrovamento di un secondo cadavere. Si tratterebbe di un altro componente dell’equipaggio che in gran parte ora risulterebbe disperso.

Rimorchiatore affondato nell’Adriatico: in salvo il comandante

Dalle ultime informazioni trapelate, riporta ancora l’agenzia di stampa, durante le ricerche sarebbe stato individuato e tratto in salvo il comandante del rimorchiatore. L’uomo, un 63enne siciliano, sarebbe attualmente ricoverato in ospedale a Bari e non sono emersi dettagli sulle sue condizioni.

Rimorchiatore affondato al largo delle coste pugliesi: ricerche dei dispersi in corso

elicottero guardia costiera
Elicottero della Guardia costiera – Nanopress.it

Secondo quanto riportato dall’Ansa, le ricerche di 5 membri dell’equipaggio del rimorchiatore affondato nella notte sarebbero tuttora in corso. Al lavoro gli uomini della Capitaneria di Porto di Bari con varie unità della Guardia Costiera e della Guardia di Finanza.

Le operazioni sarebbero rese particolarmente difficili dal forte vento nell’area in cui è avvenuto il dramma. Sul posto sarebbero in azione mezzi militari e civili, compresi velivoli della Marina Militare, dell’Aeronautica Militare e dell’aviazione croata.

Al momento dell’incidente, l’imbarcazione sarebbe stata impegnata nelle operazioni di rimorchio di un pontone lungo la tratta Ancona-Durazzo e l’allarme sarebbe scattato nella notte. A seguito della segnalazione di affondamento, la macchina dei soccorsi sarebbe stata attivata immediatamente e diverse unità si sarebbero mosse per raggiungere il sito in cui si trovava il rimorchiatore.

Sulla tragedia sarebbe stata aperta un’inchiesta coordinata dalla Procura di Bari. La Capitaneria di Porto del capoluogo pugliese avrebbe attivato tempestivamente tutte le attività di intervento necessarie per salvare l’equipaggio, e le prossime ore saranno decisive per l’evoluzione della drammatica vicenda.