Rimini, false certificazioni dei vaccini: indagati 21 genitori no vax

Gli indagati, con la compiacenza di un medico – profumatamente remunerato per i suoi servizi – ottenevano le false attestazioni per iscrivere i figli a scuola.

vaccini bambini
Vaccini bambini – Nanopress.it

Ai 21 genitori finiti nel mirino dell’inchiesta, è stato notificato l’avviso di chiusura delle indagini.

Tutto era partito da un’anomalia riscontrata nelle attestazioni a firma di un medico iscritto all’Ordine di Pesaro Urbino, che aveva sottoscritto un numero esorbitante di avvenute vaccinazioni, rispetto a quanto accadeva normalmente.

False vaccinazioni per iscrivere i figli a scuola: 21 genitori indagati

Era diventata ormai una vera e propria catena di montaggio quella che i militari dell’Arma di Rimini hanno scoperto nell’ambito di un’indagine andata avanti per mesi.

I carabinieri hanno infatti scoperto che un medico – profumatamente remunerato per i suoi servizi – sottoscriveva ai genitori che ne facessero richiesta false attestazioni di vaccinazioni, obbligatorie per l’iscrizione dei figli alla scuola materna.

Al momento sono 21 i genitori indagati, ai quali nelle scorse ore è stata notificata la notizia della chiusura dell’inchiesta.

I genitori, tutti no vax, riuscivano a ottenere, dietro compenso economico, l’attestazione che occorreva ai loro figli, nonostante i bambini non fossero stati vaccinati.

L’inchiesta partita da un’anomalia nelle certificazioni

L’indagine, che si riferisce al periodo tra il 2017 e il 2019, era partita da un’anomalia riscontrata nelle attestazioni a firma di un medico iscritto all’Ordine di Pesaro Urbino, che aveva sottoscritto un numero esorbitante di avvenute vaccinazioni, rispetto a quanto accadeva normalmente.

medico
Medico – Nanopress.it

I carabinieri, grazie alle intercettazioni telefoniche, hanno poi scoperto quanto messo in atto dal medico, deceduto nel 2019.

Il modus operandi era sempre lo stesso: i genitori interessati – tutti con figli nati tra il 2015 e il 2016 – contattavano il suddetto medico perché attestasse le vaccinazioni ( mai avvenute) obbligatorie per l’ammissione dei figli all’asilo nido e alle scuole dell’infanzia.

Il medico riceveva intorno ai 300 euro per ogni falso attestato di vaccinazione.

Per i genitori coinvolti nell’ambito dell’inchiesta, 21 in tutto, il capo di imputazione è quella di corruzione in concorso.

Le vaccinazioni obbligatorie per l’iscrizione a scuola

Per l’iscrizione a scuola ci sono delle vaccinazioni obbligatorie e alcune a scelta. Quelle obbligatorie sono le seguenti:
  • anti-poliomielitica
  • anti-Haemophilus influenzae tipo b.
  • anti-rosolia.
  • anti-epatite B.
  • anti-difterica.
  • anti-tetanica.
  • anti-pertosse.
  • anti-morbillo.

Le vaccinazioni consigliate

Le vaccinazioni consigliate ma non obbligatorie, che sono offerte gratuitamente dalle Regioni e le Province sono 4:

  • anti-meningococcica B
  • anti-meningococcica C
  • anti-pneumococcica
  • anti-rotavirus.