Resto al Sud: le agevolazioni per gli under 36 che vogliono aprire un'attività

Resto al Sud fino a 200mila euro per imprese giovani

I giovani tra i 18 e i 36 anni che hanno un’idea e che vogliono investire al Sud possono contare su incentivi da 50mila fino a 200 mila euro per aprire un’attività in una delle regioni del Meridione. Il requisito fondamentale, oltre all’età, è quello di avere la residenza in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna o Sicilia. Il bando prevede che ogni progetto sia vagliato nei dettagli, ma il finanziamento non include le attività libero professionali e il commercio.

Gli aspiranti imprenditori che hanno partecipato al bando Resto al Sud presentando domanda a Invitalia sono oltre 600, 2.031 sono i progetti imprenditoriali, che prevedono investimenti per 134 milioni di euro, con richieste di agevolazioni per 68,5 milioni e 7.500 nuovi posti di lavoro.

Il successo di “Resto al Sud” è confermato anche dalle ulteriori 5.400 domande in fase avanzata di compilazione sulla piattaforma online di Invitalia.

[npleggi id=” https://www.nanopress.it/mondo/2018/03/15/imprenditoria-giovanile-gli-incentivi-di-resto-al-sud-dedicati-agli-under-36/177223/” testo=”Imprenditoria giovanile, tutti gli incentivi di Resto al Sud dedicati agli under 36″]

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Da non perdere