Rapinava le donne fino a prenderle a calci, ma sceglieva solo le cinesi

Rapinava le donne fino a prenderle a calci, ma sceglieva solo le cinesi

Un rapinatore dai modi feroci è stato arrestato, nei giorni scorsi, a Milano, dagli agenti del commissariato di Quarto Oggiaro. Angel Laurentiu, 24enne di origini romene, è accusato di aver commesso almeno 20 rapine, tuttavia in linea teorica, potrebbero arrivare addirittura fino a 50.

Agiva sempre all’interno di alcune stazioni della metropolitana e del passante ferroviario, come ad esempio a Villapizzone, e aveva identificato il suo profile della vittima perfetta: le donne di nazionalità cinese.

Il suo modus operandi era di una violenza inaudita: le donne che opponevano resistenza, venivano letteralmente trascinate a terra per diversi metri, come testimonia il video riportato qui sopra.

Proprio nella fermata di Villapizzone, tragicamente nota per l’aggressione di un capotreno a colpi di machete, le telecamere di sorveglianza hanno ripreso uno degli scippi più efferati di Angel: una ragazza cinese rimane fermamente ancorata alla sua borsa, mentre lui la trascina strattonandola a destra e a sinistra, fino a che decide di prenderla a calci in pieno volto.

Il giovane romeno agiva senza scrupoli, convinto che le sue vittime non l’avrebbero mai denunciato, purtroppo per lui però, non è andata così.

Ora Angel Laurentiu dovrà affrontare un processo, nel quale dovrà rispondere di almeno 20 rapine.

Parole di Beatrice Elerdini

Beatrice Elerdini è stata una collaboratrice di Nanopress dal 2014 al 2019, occupandosi di cronaca e attualità. Degli stessi argomenti ha scritto su Pourfemme dal 2018 al 2019.

Da non perdere