Rame nel vino oltre i limiti, lotto di Barbera del Monferrato ritirato dall'Unes

vino ritirato

vino ritirato

Un lotto di vino Barbera del Monferrato ritirato dal commercio: sarebbero stati rilevati livelli di rame oltre i limiti consentiti dalla legge. A diffondere l’allerta è stata la catena di supermercati Unes. Il richiamo riguarda esclusivamente un lotto del vino Barbera del Monferrato Ca’ Fornara, vediamo nel dettaglio di quale si tratta e come bisogna comportarsi in caso di possesso del prodotto in questione.

Scarica il PDF con la nota del Ministero della Salute

Vino Barbera del Monferrato ritirato dal commercio: il lotto coinvolto

Unes ha disposto il ritiro di un lotto del vino Barbera del Monferrato Ca’ Fornara, prodotto da Laronchi Vini Srl nello stabilimento di via San Rocco 3 a Boca (NO). Il lotto ritirato è il seguente: L18817B, venduto in bottiglie da 75 cl. Motivazione: secondo le analisi condotte dai laboratori dell’Arpa Piemonte, i livelli di rame sarebbero oltre la soglia massima consentita dalla legge.

Ai clienti in possesso di bottiglie di vino appartenenti al lotto coinvolto, si consiglia di non consumare il prodotto e di riportarlo presso il punto vendita in cui è stato effettuato l’acquisto.

Il rame è un elemento che in piccole quantità può essere utile all’organismo umano, tuttavia un’assunzione eccessiva di rame può causare sintomi tipici dell’intossicazione alimentare: nausea, vomito, diarrea e febbre.

Parole di Beatrice Elerdini

Beatrice Elerdini è stata una collaboratrice di Nanopress dal 2014 al 2019, occupandosi di cronaca e attualità. Degli stessi argomenti ha scritto su Pourfemme dal 2018 al 2019.

Da non perdere