Raccolta differenziata nei supermercati in Norvegia: in cambio fai la spesa

In Norvegia vi sono dei distributori per la raccolta differenziata, dove in cambio di lattine, bottiglie o carta vengono dati prodotti alimentari

Continua a leggere

spazzatura norvegia

Le iniziative legate alla raccolta differenziata sono sempre più originali ed efficienti, e da tutto il mondo giungono proposte che si potrebbero copiare anche nel nostro Paese: dopo la metro di Pechino che eroga biglietti in cambio di bottiglie di plastica, segnaliamo i distributori presenti nei supermercati in Norvegia, grazie a cui si possono ottenere prodotti alimentari in cambio di rifiuti riciclati.

Continua a leggere

Continua a leggere

A mostrare al mondo questo ennesimo esempio di efficienza nordeuropea sono stati dei ragazzi napoletani che in un video diventato virale sui social network hanno mostrato come la ‘munnezza’ può trasformarsi in oro: un esempio virtuoso che sarebbe da emulare non solo nella città partenopea, che qualche anno ha ha dovuto subire una grave crisi legata alla raccolta e allo smaltimento dei rifiuti, ma anche nel resto del Paese, in cui si avverte l’assenza di iniziative di questo calibro per far comprendere l’importanza del riciclo nella popolazione più riottosa alla raccolta differenziata. E quale esempio migliore di distributori automatici di cibo?

Continua a leggere

Continua a leggere

Nei supermercati norvegesi opportunamente attrezzati, in cambio di lattine, bottiglie o carta si riescono così ad ottenere dei buoni sconto che consentono all’utenza di ottenere il corrispettivo in generi di prima necessità come pasta, riso e confetture. Ma non finisce qui: se non si ha la necessità di acquistare beni alimentari, si può sempre optare per biglietti per il cinema o altri eventi culturali. Un modo a dir poco efficiente di riciclare plastica e alluminio, che inculca nella popolazione l’utilità di differenziare i rifiuti ottenendo in cambio qualcosa di tangibile: possibile che un’idea del genere non si possa copiare anche in Italia? Noi siamo convinti di sì, basterebbe solo avere la volontà e l’interesse di agire davvero in una direzione ecosostenibile da parte di tutti i soggetti coinvolti, a cominciare da chi ci governa.

Nanopress ti aspetta su telegram

Nanopress è su Telegram. Vieni a scoprire il nostro canale, ricco di notizie e approfondimenti. Unisciti a noi!

Parole di Giulio Ragni

Da non perdere