Professore sgrida alunno, i genitori arrivano a scuola e gli rompono una costola

bambini a scuola

bambini a scuola

Calci e pugni al professore per aver sgridato il figlio di 12 anni. È successo all”istituto comprensivo Vittorini di Avola, in provincia di Siracusa, dove un insegnante di educazione fisica è finito al Pronto Soccorso con una costola rotta dopo essere stato aggredito dai genitori di un alunno che era stato rimproverato durante la lezione. A chiamarli sarebbe stato lo stesso 12enne, infuriato per essere stato ripreso: la coppia si è così presentata a scuola, chiedendo dell’insegnante. Una volta trovato, lo hanno aggredito davanti agli altri alunni.

I colleghi hanno chiamato il 118 e i Carabinieri: il professore è stato portato in ospedale dove gli è stata riscontrata una costola rotta. La coppia è invece stata denunciata per lesioni e interruzione di pubblico servizio. Secondo le prime testimonianze, i due non conoscevano l’insegnante del figlio. “Hanno chiesto in giro chi fosse e poi lo hanno colpito”, hanno raccontato i testimoni. La scuola ha annunciato un’indagine, condannando la violenza subita dal docente.

Parole di Lorena Cacace

Da non perdere