Primarie USA, Donald Trump fa l’en plain e Hillary Clinton conquista 4 stati

[aptica-gallery id=”101497″]

Donald Trump e Hillary Clinton sono sempre più vicini alla Casa Bianca. Il Super Tuesday del candidato repubblicano si conclude con la conquista di cinque stati su cinque mentre la candidata democratica porta a casa quattro stati su cinque. I due trionfano nelle primarie che interessavano Pennsylvania, Delaware, Maryland, Rhode Island e Connecticut.

Donald Trump fa l’en plain e ai rivali rivolge un messaggio preciso: “Ted Cruz e John Kasich devono proprio andare a casa”. Il magnate è ormai convinto che la sfida finale è tra lui e Hillary Clinton e non ha tutti i torti. “La Clinton presidente sarebbe orribile” ha affermato Trump convinto che se la rivale democratica fosse un uomo “non prenderebbe più del 5%”. Donald Trump è sicuro di sé: “Per quanto mi riguarda, (la corsa alla nomination repubblicana) è già finita” e “sconfiggere Clinton sarà molto facile”.

[galleria id=”5917″]

La candidata alla nomination democratica alle presidenziali americane, Hillary Clinton, ha vinto in quattro dei cinque Stati in cui si sono svolte nel nordest. Ha trionfato in Maryland, Delaware, Pennsylvania e Connecticut, mentre è stata sconfitta da Bernie Sanders in Rhode Island. “Con il vostro aiuto, torneremo a Filadelfia con la maggioranza dei voti e dei delegati impegnati”, “unificheremo” il partito democratico perché, “che appoggiate me o Sanders, c’è molto di più che ci unisce rispetto a quanto ci divida” ha detto Hillary Clinton.