Pollo fresco e intatto senza frigorifero per 12 mesi solo se lo conservi così

Pollo, come averlo sempre fresco e intatto senza il bisogno di metterlo in frigorifero? Perfetto per 12 mesi: solo in questo modo lo conservi perfettamente. Ecco svelata la tecnica che in pochi conoscono.

Pollo
Pollo, come conservarlo per 12 mesi – Nanopress.it

Sai che è possibile mantenere il pollo fresco senza depositarlo in frigorifero? Se utilizzi questa tecnica resterà intatto per ben 12 mesi. Curiosa di scoprire come fare? Te lo diciamo noi.

Pollo, la carne bianca più consumata dagli italiani

Pollo, che passione! Lo possiamo dire a gran voce: gli italiani sono, secondo alcune statistiche, tra i maggiori consumatori di carne bianca. In questa categoria rientra per l’appunto anche il pollo.

Pollo
Pollo – Nanopress.it

In qualsiasi salsa, esso è buono. A prescindere dal taglio e dalla cottura, resta sicuramente una delle fonti di proteine più apprezzate nell’alimentazione. Consigliato anche da dietologi e nutrizionisti perché povero di carboidrati ma ricco di proteine, è perfetto per mantenersi in forma.

Come tutti gli alimenti, anche quando acquistiamo il pollo ci ritroviamo ad affrontare un solo inconveniente: la sua conservazione. A meno che tu non decida di congelarlo, il pollo deve essere consumato nel giro di pochi giorni per evitare che si perda.

Sai però che c’è una tecnica che ti consentirà di avere il pollo fresco e intatto senza depositarlo in frigo, per almeno 12 mesi? Svelato finalmente il segreto degli chef.

Il segreto degli chef per la lunga conservazione delle carni bianche

Svelato il segreto che nessuno conosceva: ecco come conservare il pollo intatto e fresco per 12 mesi, senza ricorrere al frigorifero. Non stiamo parlando di un’utopia ma di realtà. Sai come devi procedere? Siamo sicuri che ci ringrazierai e anche tu farai scorta di questa carne nobile che tanto piace agli italiani.

Cosce di pollo
Cosce di pollo – Nanopress.it

Il segreto per avere un pollo sempre fresco e gustoso, senza il sapore alterato che ne deriva dalla conservazione in ambienti freddi come i frigoriferi, è il seguente. Procurati delle coscette di pollo in macelleria o al supermercato e procedi con un lavaggio accurato della carne.

Fatto questo passaggio, munisciti di fogli di carta assorbente e lascia che le tue coscette di pollo perdano l’acqua in eccesso. Procurati un contenitore capiente. A questo punto avrai bisogno di sale (per 4 kg di pollame ti servono quattro cucchiaini di questo ingrediente) che inizierai a cospargere sulle cosce.

Aggiungi anche del pepe nero e 4 cucchiai di aceto, poi se preferisci, anche un pizzico di paprika. Mescola il tutto con le mani. Nel frattempo, procurati quattro cipolle che taglierai a striscioline sottili e un mazzo di prezzemolo che triterai finemente.

Unisci a questo punto i due ingredienti. Intanto, prendi un barattolo di vetro pulito e asciutto, preferibilmente dalla capienza di un litro, e inizia a mettere all’interno cipolla e prezzemolo tritato. Poi aggiungi le coscette di pollo precedentemente preparate.

Una volta fatto questo passaggio e dopo aver posizionato le coscette in barattoli di vetro (tanti quanto riterrai necessario), chiudili ermeticamente con il loro coperchio. Procurati a questo punto una pentola piuttosto capiente sul cui fondo metterai un asciugamano di stoffa o un pezzo di stoffa e su di esso poggia i barattoli di pollo.

Riempi la pentola con acqua fino a coprire il barattoli e porta la pentola sul fuoco e l’acqua a ebollizione. Fai sobbollire per 5 o 6 ore a fuoco basso, dopodiché lascia raffreddare. Et voilà, tutto è pronto.

Vedrai che nei tuoi barattoli si verrà a creare un brodo di carne gelatinoso che ti consentirà di conservare il tuo pollo fuori dal frigo fino a 12 mesi. Tu conoscevi questa tecnica? Essa è tra le più utilizzate dagli chef per evitare sprechi in cucina.

Come puoi dunque ben vedere, con pochi e semplici accorgimenti, si possono non soltanto risparmiare soldi ma avere anche a disposizione cibi di qualità perfettamente conservati, pronti da utilizzare all’occorrenza.

Tecnica conservazione
Tecnica per la conservazione del pollame – Nanopress.it