Pokemon Go, multa a Padova: in scooter con il cellulare e senza patente

Roma, raduno Pokemon Go in Piazza del Popolo

Tutti pazzi per Pokemon Go, qualcuno è disposto a muoversi anche alle prime luci del mattino pur di catturare i mostriciattoli della Nintendo. Se i Pokemon chiamano, il cacciatore risponde ed è così che due giovani padovani muniti di scooter si sono mossi all’alba pur di compiere la loro missione. Peccato che siano stati fermati dai carabinieri e multati per guida con il cellulare e sui marciapiedi.

Sul web c’è anche chi ha apprezzato il coraggio dei due cacciatori e chi li ha addirittura definiti degli ‘eroi’.
Ai carabinieri che li hanno fermati, i due giocatori hanno risposto: “Stavamo andando a caccia di pokemon”. Per farlo però non hanno rispettato il codice della strada. Non è tutto, alla richiesta di esibire i documenti è risultato che il ventenne alla guida dello scooter non solo era privo di patentino, ma stava guidando un veicolo non revisionato.

Parole di Chiara Podano

Chiara Podano è stata collaboratrice di Nanopress dal 2016 al 2019, occupandosi principalmente di spettacoli, televisione, gossip, celebrities.

Da non perdere