Piante, lascia stare l’acqua: innaffiale con una tazzina di caffè | Mai avuto un giardino così

Il benessere delle piante è fondamentale sia per chi ha il pollice verde sia per chi non ce l’ha. Vediamo come poterle annaffiare efficacemente senza usare l’acqua. 

Caffè
Caffè nelle piante – Nanopress.it

Il caffè potrebbe rappresentare un vero e proprio toccasana anche per le piante. Vediamo perché.

Caffè nelle piante? Vediamo perché potrebbe essere una buona idea

Anche le piante potrebbero essere ghiotte di caffè. La bevanda scura tanto amata in Italia e nel mondo viene assunta nel corso della giornata per poter dare energia e carica per affrontare le sfide quotidiane. Che sia macchiato, espresso o lungo non importa, per qualcuno la mattinata non può iniziare senza un buon caffè.

piante
piante – nanopress.it

E se lo utilizzassimo per le piante? Oltre che i fondi del caffè, nelle nostre piantine che siano da balcone, da appartamento o da giardino la bevanda nera può essere utilizzata anche nel suo formato liquido, meglio se diluito. Usare il caffè come fertilizzante non è una novità: lo fanno tutti i giardinieri. Questi ultimi, però, adoperano spesso nei fondi del caffè che contengono azoto.

Come utilizzarlo

Il caffè può agire sulle piante come fertilizzante naturale. Per poterlo adoperare non dovrai zuccherarlo. La bevanda, infatti, contiene due sostanze importanti: magnesio e potassio, fondamentali per la crescita delle piantine.

Una volta fatta la moka e dopo aver bevuto il tuo caffè, se ne è avanzata una tazzina, fallo raffreddare. Naturalmente dovrà essere caffè privo di zucchero, panna o qualsiasi altro dolcificante che potrebbe rivelarsi nocivo per i vegetali. Una volta appurato questo diluiscilo con dell’acqua. L’acqua deve essere della stessa quantità del caffè. Dopodicché potrai utilizzarlo per le tue piante.

Le piante che hanno più bisogno di un terreno acido sono: ortensie, gardenie, rose, begonie, azalee e ciclamini ma anche aloe e giacinti. Detto questo, sarebbe meglio non usare il caffè sulle piante che non necessitano di un terreno acido.

Se dovessi notare che le foglie delle tue piante iniziano ad ingiallire, questo segnale potrebbe essere indicatore di troppa acidità del terreno. In questo caso, anche le piante che hanno bisogno di terreno acido, dovranno essere rinvasate. A questo punto, utilizza del concime organico che le aiuti a riprendersi.

piante
piante – nanopress.it

Una buona idea, dunque, sarebbe quella di utilizzare il caffè nelle tue piantine una tantum, per evitare che esse stesse possano ammalarsi.