Perugia, bimbo di un anno in ipotermia: medici scoprono fratture pregresse, si indaga

Indagini in corso a Perugia, dove i medici avrebbero scoperto fratture pregresse su un bimbo di un anno arrivato al Pronto soccorso in arresto cardiaco e in stato di ipotermia.

mano di bimbo in ospedale
Bimbo in ospedale – Nanopress.it

Il piccolo sarebbe stato trasportato in ospedale avvolto in una coperta completamente bagnata e attualmente le sue condizioni sarebbero gravi.

Bimbo di un anno in arresto cardiaco e ipotermia a Perugia

Poche ore fa, secondo quanto riporta Ansa, un bambino di circa un anno sarebbe stato portato all’ospedale di Perugia in condizioni disperate da una persona la cui identità non sarebbe ancora chiara.

Al piccolo, giunto al Pronto soccorso in arresto cardiaco e avvolto in una coperta bagnata, sarebbe stato riscontrato uno stato di ipotermia e il suo quadro clinico desterebbe preoccupazione.

Bimbo in ipotermia a Perugia: medici scoprono lesioni pregresse

Stando a quanto finora trapelato, il minore sarebbe ricoverato in gravi condizioni nello stesso nosocomio e i medici avrebbero scoperto lesioni pregresse di natura ancora da chiarire.

Al momento sarebbero in corso indagini a seguito di rilevate alcune fratture che farebbero ipotizzare lo spettro di maltrattamenti. Questa una delle piste seguite in queste ore dagli inquirenti, nell’alveo di una inchiesta coordinata dalla Procura di Perugia in cui non sarebbe escluso alcuno scenario.

Bimbo di un anno in ipotermia: aperta indagine, la versione della madre

medici in corsia
Medici in corsia – Nanopress.it

Stando alle ultime informazioni riportate dall’agenzia di stampa, sulla vicenda sarebbe stata avviata un’indagine volta a chiarire il contesto in cui il minore avrebbe subito le lesioni riscontrate dai sanitari.

Non si esclude che il bambino possa essere stato vittima di maltrattamenti, ma al momento vige il massimo riserbo e non sono emersi elementi nitidi a favore di cronaca. Il piccolo sarebbe arrivato in ospedale in una coperta inzuppata d’acqua e anche questo dettaglio è oggetto di accertamenti da parte degli inquirenti.

La madre del bimbo, stando a quanto appreso dall’Ansa, avrebbe fornito ai medici dell’ospedale una versione ora al vaglio delle autorità. Secondo la donna, il figlio avrebbe rischiato di soffocare a causa di un biscotto e, nel tentativo di prestargli soccorso, lei gli avrebbe gettato dell’acqua addosso.

Attualmente il minore si troverebbe ricoverato presso il reparto di Terapia intensiva neonatale di Perugia e non sarebbero state registrate novità sulle sue condizioni. L’attività degli inquirenti potrebbe restituire un quadro più chiaro già nelle prossime ore, anche all’esito degli esami approfonditi condotti sul bambino.