Perisic saluta l’Inter, destinazione Tottenham

Era nell’aria e poche ore fa Ivan Perisic ha comunicato il suo addio all’Inter accettando la proposta del Tottenham dove ritroverà il tecnico Antonio Conte.

Ivan Perisic
Ivan Perisic – Nanopress.it

Perde pezzi l’Inter di Simone Inzaghi che, dopo un finale di stagione amaro con il secondo posto in classifica, saluta uno dei pezzi pregiati della sua rosa, Perisic giocherà in Premier League.

Lo aveva preannunciato anche Marotta nei giorni scorsi, la volontà dei calciatore croato era chiara, il fattore Antonio Conte e il fascino della Premier League hanno fatto breccia nel cuore di Perisic che dopo una stagione da protagonista saluta l’Italia.

 

 L’addio di Perisic e il dispiacere del popolo interista

Perisic esulta dopo un gol
Perisic esulta dopo un gol – Nanopress.it

Oltre 250 partite con la maglia nerazzurra e tante giocate di qualità per Ivan Perisic che saluta i suoi tifosi proprio al termine della stagione senza dubbio più esaltante per l’esterno croato.

Impiegato largo a sinistra nel 3-5-2 di Simone Inzaghi, il numero 14 è stato spesso decisivo con le sue accelerazioni ed i suoi gol. La doppietta in finale di Coppa Italia contro la Juventus rimarrà l’ultimo regalo di Perisic ai tifosi nerazzurri che lo salutano con molta amarezza.

La Rosa dell’Inter perde quindi uno dei suoi titolari, ma la partenza di Perisic darà spazio al poco utilizzato Robin Gosens, arrivato a Gennaio dall’Atalanta e che si presenterà come il nuovo padrone della fascia sinistra.

Per un Perisic che parte c’è forse un Dybala che arriva, l’argentino è sempre più vicino a vestire la maglia nerazzurra dopo l’addio alla Juventus.

Il Tottenham fa spesa in Italia

Antonio Conte
Antonio Conte – Nanopress.it

Con Fabio Paratici alla guida il Tottenham continua a fare acquisti dalla Serie A, Ivan Perisic sarà il terzo acquisto consecutivo che arriverà dall’Italia dopo Bentancur e Kulusevski.

Antonio Conte e Perisic si ritrovano dopo aver alzato al cielo di Milano il 19esimo tricolore dell’Inter.
Fu proprio il tecnico salentino a ridare le giuste motivazioni all’attaccante croato che ora avrà il duro compito di non deludere le grandi pretese che i tifosi degli “Spurs” avranno su di lui.