Pavia, auto contromano in autostrada: due morti dopo scontro frontale

Pavia: un’automobile ha percorso cinque chilometri contro mano sull’A7, andandosi a scontrare frontalmente con un’altra vettura. Si contano 2 morti e 3 feriti.

Incidente d'auto
Incidente d’auto – Nanopress.it

Drammatico incidente a Pavia: un’automobile ha percorso 5 chilometri sull’A7 contromano, per poi andarsi a scontrare con un’altra vettura. Nello schianto, i due conducenti sono morti sul colpo. Rimaste ferite altre tre persone che viaggiavano su altre auto: un 35enne portato in ospedale in codice rosso: suo figlio di quattro anni e la cugina dell’uomo, di 34 anni, sono stati, invece, ricoverati in codice verde.

Pavia, auto contromano su A7: due morti, tre feriti

Ha percorso cinque chilometri contro mano sulla A7, prima di schiantarsi contro un’altra auto che proveniva dal senso di marcia giusto. Questo è l’incidente che si è svolto sull’autostrada Milano-Genova di Pavia, nel quale sono morti i due conducenti e sono rimaste ferite altre tre persone.

Lo schianto è avvenuto tra i caselli di Groppello Cairoli e Casei Gerola: oltre alle due macchine che si sono scontrate frontalmente, nel sinistro è stata coinvolta anche una terza vettura, dove viaggiavano un 35enne e il figlio di 4 anni e la cugina dell’uomo di 34, poi ricoverati in ospedale. A morire nell’impatto, una donna di 35 anni. I corpi delle vittime sono stati estratti dalle lamiere dai vigili del fuoco: sul posto, anche i soccorritori del 118 che hanno prestato le cure necessarie ai feriti, prima di trasportarli in ospedale.

ambulanza
Ambulanza – Nanopress.it

Chi sono le persone decedute

Dopo l’incidente, che ha provocato la morte di due persone e il ferimento di tre, tra cui un minore di quattro anni, l’autostrada è stata chiusa per quattro ore. Pertanto, si sono registrate lunghe code, anche in direzione Milano.

A perdere la vita, in questo scontro frontale, è stata Matilda Hidri, 35 anni, di Genova e Giuseppe Maria Garavaglia, di 46 anni, di Novate Milanese. La Polstrada Milano-Ovest di Assago dovrà far luce sulla dinamica dell’incidente, che ha visto lo scontro di un Suv Volvo bianco e la BMW Station Wagon, rispettivamente guidate dall’uomo e dalla donna poi deceduti.

Altre tre auto sono state coinvolte nell’incidente, seppur in maniera lieve, in quanto solamente colpite dai detriti dei mezzi che si sono scontrati. Solo la golf con a bordo i due cugini e il bambino di quattro anni ha subito più danni: l’uomo è stato trasportato al Policlinico in codice rosso.

Il piccolo, invece, è in condizioni meno gravi, insieme alla cugina del padre. Sono stati, infatti, trasportati in ospedale in codice verde.