Pagelle Serie A 2014/15: i voti della 22esima giornata

Tutti i voti della 22esima giornata di Serie A 2014/15 con promosse e bocciate, scopriamo tutte le valutazioni

Pagelle Serie A 2014/15: i voti della 22esima giornata

Pronti con le pagelle del 22esimo turno con tutti i voti delle squadre che sono state impegnate nell’ultimo turno di Serie A 2014/15. Chi è promosso e chi è bocciato? Iniziamo con la capolista Juventus che ha vinto bene e senza possibilità d’appello sul Milan per 3-1 creando tantissimo e raccogliendo non altrettanto. I rossoneri hanno tenuto fino al 2-1 poi sono scomparsi e per miracolo la partita non è finita con risultato tennistico. Voti 7 per la leader del campionato e 5.5 per i ragazzi di Inzaghi. Scopriamo tutti gli altri voti.

La Roma vince 2-1 col Cagliari non senza qualche difficoltà perché passa in doppio vantaggio con Ljajic e Paredes, ma ci pensa M’Poku a mettere i brividi a Garcia. Voti 6.5 e 5.5.

Il Napoli sconfigge 3-1 l’Udinese con gol di Mertens e Gabbiadini nel primo tempo e con un’autorete di Thereau nella ripresa: lo stesso francese aveva ridotto le distanze al 27esimo. Voti 6.5 e 6.

La Fiorentina vince 3-2 sull’Atalanta nella gara di mezzogiorno della domenica al termine di una partita divertente e emozionante. Decide il capitano Pasqual all’88’ poco dopo il pareggio di Boakye in un continuo avvicendarsi. Voti 6.5 e 6.

L’Inter torna alla vittoria per ben 3-0 sul Palermo con una bella doppietta di Icardi e gol di Guarin. Mancini prende una piena boccata di prezioso ossigeno in classifica. Voti 7 e 5.

La Sampdoria continua il periodo negativo pareggiando 1-1 col Sassuolo con gol di Acerbi in apertura per gli emiliani e pareggio pochi minuti dopo di Eder. Voti 6 e 6.5.

Un sempre più sorprendente Torino batte 3-1 il Verona in casa e vola nella parte alta della classifica con la quarta vittoria consecutiva con Quagliarella ancora protagonista. Voti 7.5 e 5.

Infine vittoria preziosa dell’Empoli per 2-0 sul Cesena con reti di Maccarone e Signorelli. Voti 6.5 e 5.

TUTTI I RISULTATI E GOL

Parole di Diego Barbera

Da non perdere