Pagamento sbagliato di 1 centesimo, ecco cosa è successo dopo

Una storia di ordinaria amministrazione.

Pagamento sbagliato di 1 centesimo, ecco cosa è successo dopo

Un uomo residente a Frassinelle, in provincia di Rovigo, ha recentemente provveduto a rinnovare la licenza di porto d’armi, ma non sapeva che il costo del libretto, rispetto all’ultimo rinnovo, era aumentato di un centesimo. Invece di 1,27 euro, l’uomo ha pagato i soliti 1,26 euro. Ma puntuale è arrivata la lettera ministeriale in cui si richiedeva la somma che non era stata versata.

L’uomo di Frassinelle ha provveduto il giorno stesso a regolarizzare la sua posizione, pagando il centesimo dovuto allo Stato e recandosi all’ufficio postale della vicina località di Arquà, con una ulteriore spesa di 1,30 euro per le spese di bollettino.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Da non perdere