Presentata la nuova 500 elettrica: la novità è una terza piccola portiera

In anteprima mondiale svelata la nuova 500: nuova, elettrica e, come nel primo modello del 1957, con una terza piccola portiera

nuova 500

Foto Getty Images | Stefano Guidi

E’ l’inizio della nuova era“, sono queste le parole di John Elkann, Presidente della Fca, in occasione dell’anteprima mondiale dell’intera gamma 500 alla pinacoteca Agnelli al Lingotto di Torino. Ma a catturare l’attenzione è la Nuova 500 3+1, “la Prima” Opening Edition, che si va ad aggiungere alle versioni cabrio e berlina.

Il simbolo del sogno italiano

Simbolo del Made in Italy, la 500 non è una semplice vettura, ma la rappresentazione del sogno italiano nel mondo, una macchina che ha fatto la storia. Così, a 63 anni dalla prima generazione, oggi viene presentata la nuova 500 elettrica con tanto di mascherina tricolore e una novità assoluta nella gamma 500: una terza piccola porta.

Foto Instagram | Fiat

Una porta in più

Nuova, elettrica e con una porta in più. Proprio così, la nuova 500 ha una terza piccola porta dal lato passeggero, che si apre in senso contrario a quello di marcia, che in gergo tecnico si definisce “controvento“. Esattamente come la prima 500 del 1957, che aveva le portiere incernierate sulla parte posteriore: un ritorno nostalgico al primo e inimitabile modello della 500.

Quanto costerà

Ma quanto costerà la nuova Fiat 500 elettrica? Si parte da un prezzo, al netto degli incentivi, di 19.900 per la versione “Entry”, 23.700 per la “Mid” fino a 25.200 per la “High”. “Questi sono prezzi con gli incentivi a cui tutti hanno accesso. Ma per quelli che rottamano, costa addirittura meno di una 500 attuale“, commenta Olivier Francois, responsabile del brand Fiat di Fca.

Un simbolo di ripartenza

Ripartiamo da casa nostra. L’Italia è casa. Torino è casa. Mirafiori ovviamente è casa, ed è tornata a produrre la 500 dopo 48 anni, quasi mezzo secolo“, ha detto Francois.

“Fatemi dire – ha aggiunto il responsabile di Fiat – che questa mascherina, la 500 la porta con orgoglio. Perché è il simbolo dell’impegno di Fca per la ripartenza“.

John Elkann: “Una dimostrazione di concretezza”

Abbiamo voluto dare una forte dimostrazione di concretezza in questo periodo difficile che stiamo vivendo facendo vedere che portiamo avanti i progetti e gli impegni presi“, ha aggiunto il presidente di Fca John Elkann.

E aggiunge: “Oggi avete visto un prodotto che è fabbricato qui e siamo al Lingotto dove c’è questo importante progetto di volergli dare un futuro in un momento difficile come questo“.

Parole di Alanews

Da non perdere