Napoli, occupano casa sottraendola a 90enne: iniziano i lavori di ristrutturazione

Occuparono l’abitazione di un’insegnante novantenne in pensione: dopo diversi mesi hanno iniziato i lavori di ristrutturazione nell’immobile, situato nei pressi della caserma Nino Bixio, a Napoli. Ecco come è evoluta la vicenda, iniziata nel mese di novembre 2021 e ancora non conclusa. 

Donna anziana
Donna anziana – Nanopress.it

Storia che ha dell’assurdo quella che è accaduta a un’insegnante 90enne in pensione che, l’anno scorso, dopo essersi allontanata per qualche giorno da casa, ritornò e scoprì che la sua abitazione era stata occupata da altre persone che le avevano lasciato i mobili per strada. Iniziano ora i lavori di ristrutturazione dell’immobile da parte degli occupanti.

Napoli, occupano casa di 90enne: iniziano i lavori di ristrutturazione

La casa dell’insegnante 90enne è occupata dal mese di novembre 2021, quando degli abusivi entrarono nell’abitazione per occuparla, approfittando di un’assenza momentanea dell’anziana donna. L’appartamento è sito in via Egiziaca, a Pizzofalcone.

Le persone che hanno preso indebitamente possesso della casa, in questi giorni, hanno iniziato i lavori di ristrutturazione, secondo quanto comunicato dal giornale Il Mattino. La signora, originaria di Avellino, non ha ancora preso possesso della sua abitazione.

L’intervento delle autorità

Ci fu un intervento delle autorità, quando l’immobile fu occupato abusivamente da quelli che sono ora i nuovi inquilini, anche se le cose non sono cambiate da quel giorno. I mobili della signora furono messi per strada e, da quel momento, l’insegnante non è potuta più entrare in casa sua.

Le autorità hanno fatto diversi annunci relativi a uno sgombero da parte degli abusivi, ma la situazione, da novembre, resta sempre la stessa: oltre ad aver fatto il trasloco dei mobili, gli abusivi subito cambiarono le serrature: in questo modo, la signora non è potuta più rientrare in casa.

Carabinieri
Carabinieri – Nanopress.it

Una storia che si ripete

All’interno del palazzo cinquecentesco, dove è ubicato l’appartamento dell’anziana insegnante, ci sono altri 44 immobili occupati abusivamente da diverso tempo. Le persone che vi vivono non pagano contratto di locazione, né forniture di gas e luce.

Ciò accade perché gli allacci di queste forniture sono stati effettuati in maniera abusiva: il palazzo in questione è stato ceduto dal Demanio al Comune di Napoli ed è ubicato nei pressi della caserma Nino Bixio.

Al momento, la signora – che abitava nella suddetta abitazione – è ancora fuori casa e non ha avuto comunicazioni in merito a un possibile rientro tra quelle che erano le sue mura domestiche che, nel frattempo, subiranno delle modifiche per via delle ristrutturazioni avviate dagli occupanti.