Monitoraggio trichechi 24 ore al giorno: l’iniziativa di Explore.org

Il sito Explore.org ha installato una telecamera per seguire in diretta streaming 24 ore al giorno la vita dei trichechi che popolano le spiagge di Round Island in Alaska. Non si tratta dell’unica specie monitorata, è possibile guardare anche pulcinelle di mare, pinguini e gattini

trichechi monitoraggio

Cosa fanno i trichechi tutto il giorno? Se almeno una volta nella vostra vita siete stati divorati dalla curiosità riguardo alla quotidianità di questo grande mammifero pinnipede marino, ora potrete soddisfarla grazie al sito Explore.org, un’organizzazione no-profit gestita dalla Fondazione Annenberg, che ha installato una telecamera per seguire 24 ore al giorno la vita dei trichechi che popolano le spiagge di Round Island in Alaska. La diretta streaming presente sulla piattaforma di YouTube non sarà appassionante come un film o un documentario, ma indubbiamente si tratta di un esperimento curioso.

Queste spiagge dello Stato americano appartengono al cosiddetto Santuario delle Isole Walrus, ovvero quell’arcipelago situato nell’estremo Nord del continente in cui sin dalla loro scoperta nel 1785 si è riscontrata un’alta concentrazione di trichechi, tanto che è necessario avere dei permessi per visitare il Walrus Island State Game Sanctuary, proprio per tutelare questi pinnipedi dall’eccessiva presenza dell’uomo. I trichechi sono soliti venire qui in particolare nella stagione estiva per svernare sulla banchisa del mare di Bering: in base a quanto riferiscono gli studiosi, in primavera le femmine adulte e i loro piccoli si dirigono verso nord fino al Mar di Chukchi, mentre i maschi adulti migrano in direzione di Round Island.

Certo la giornata tipo dei trichechi in spiaggia non è esattamente movimentata: a parte mangiare e dormire, li si può vedere giocare e lottare tra loro, e poco altro, tutt’altro che emozioni a volontà. Bando alle facezie, l’importanza di questo monitoraggio continuo ha un valore scientifico non indifferente, come ha spiegato Maria Gladziszewski, vice direttore del Dipartimento Fish and Game of Wildlife Conservation dell’Alaska in un comunicato: ‘Questi video ci consentono di estendere la nostra missione di conservazione ed educazione. Siamo entusiasti di condividere il nostro lavoro con una grande comunità di persone e siamo grati per questo ad Explore.org’. L’iniziativa del sito è in realtà molto più vasta e non si limita ai soli trichechi: è infatti possibile monitorare anche la quotidianità di gattini, pinguini e pulcinelle di mare con immagini raccolte da ogni parte del mondo. Così se ci si annoia con i trichechi si può sempre cambiare specie zoologica.

Parole di Giulio Ragni

Da non perdere