Mondiale finito per Neymar: frattura alla vertebra lombare

Grave infortunio per Neymar Jr. nella partita del suo Brasile contro la Colombia: frattura alla vertebra lombare e Mondiali finiti

Mondiale finito per Neymar: frattura alla vertebra lombare

Il Mondiale 2014 di Neymar è finito proprio nel momento peggiore: la super stella del Brasile è infatti uscita dopo una tremenda ginocchiata inflitta da Zuniga nel quarto di finale vinto contro la Colombia per 2-1. Da subito è sembrato qualcosa di veramente serio, d’altra parte si capisce subito quando un calciatore simula (e in questo l’attaccante del Barcellona è maestro) e quando non finge, perché il dolore estremo era dipinto sul volto del ragazzo. Uscito in barella tra le lacrime e la disperazione sua e dei tifosi, purtroppo andrà incontro a un periodo di stop e di riabilitazione visto l’esito infausto degli esami: frattura di una vertebra lombare.

Davvero una brutta notizia per il Brasile e per tutti gli appassionati di calcio perché il Mondiale 2014 perde un suo grande protagonista: il brasiliano aveva da subito l’allenatore Scolari in un pessimismo realistico: “Non credo giocherà contro la Germania in semifinale“. Dopo gli esami in ospedale è arrivata la sentenza durissima della frattura della vertebra lombare. Un infortunio serio e soprattutto dolorosissimo. Il mondo del pallone si è subito mosso per esprimere i migliori auguri di pronta guarigione e forse si avvererà la richiesta del mito Pelè: “Hulk deve giocare da centroavanti“, visto che senza Neymar si potrebbe modificare tutto l’assetto offensivo verdeoro.

Parole di Diego Barbera

Diego Barbera è stato un redattore interno di Nanopress fino al 2018. Si è occupato di tecnologia, sport, cronaca.

Da non perdere