Messico, in arrivo l'uragano Delta di categoria 4

Il Paese si prepara all'ondata di maltempo che dovrebbe abbattersi sulla costa con venti fra 150 e 240 chilometri orari e onde alte 6 metri. Evacuate decine di migliaia di abitanti e di turisti. In campo anche l'esercito per far fronte all'emergenza

uragano messico

Foto Getty Images | Alfredo Martinez

Il Messico si prepara all’arrivo dell’uragano Delta di categoria 4, che dovrebbe colpire le coste del Paese, interessando anche il vicino stato dello Yucatan. In campo anche l’esercito per far fronte all’emergenza, con la mobilitazione di cinquemila militari delle forze armate nel sud-est del Paese.

Lo stato messicano di Quintana Roo, nel Messico caraibico, è in “allarme rosso” per l’uragano registrato come un “categoria 4 su una scala che ha 5 come valore massimo. L’ondata di maltempo potrebbe portare venti con punte di velocità tra i 150 e 240 chilometri orari e onde alte fino a sei metri. Delta è considerato dagli esperti l’uragano più pericoloso degli ultimi anni.

Uragano Delta, evacuati residenti e turisti

Nel frattempo, sono state evacuate decine di migliaia di abitanti e turisti in vista dell’arrivo dell’uragano in Messico. Peraltro le città che dipendono fortemente dal turismo, da Tulum a Cancun, stanno ancora contando i danni della tempesta tropicale Gamma, che nei giorni scorsi si è abbattuta sul Paese.

Martedì il Messico ha iniziato ad evacuare turisti e residenti dalle zone costiere lungo la sua Riviera Maya. Carlos Joaquin, governatore del Quintana Roo, ha fatto sapere che gli autobus stavano già evacuando le persone dall’isola di Holbox e da tutti gli hotel di Puerto Morelos, trasportando i turisti nell’entroterra verso i rifugi che il governo ha predisposto per far fronte all’uragano Delta.

A Cancun si sono create lunghe file nei supermercati e nelle stazioni di servizio con i residenti preoccupati e impegnati a fare provviste in attesa dell’arrivo dell’uragano. Sono state le stesse autorità locali a suggerire alla popolazione di approvvigionarsi di sufficienti quantità di acqua e cibo per affrontare la perturbazione il cui arrivo potrebbe creare danni e notevoli disagi.

Gli alberghi di Cancun sono stati avvisati sui rifugi dedicati agli ospiti e hanno già iniziato i trasferimenti. Alcuni hotel invece sono stati esentati dall’evacuazione perché le loro strutture sono state ritenute adeguate a sopportare l’impatto di grandi uragani forti come questo e si stanno preparando a fornire riparo ai propri ospiti sul posto.

Più rifugi per consentire distanziamento

Il sindaco di Cancun Mara Lezama Espinosa ha dichiarato che la città ha aperto più rifugi del solito consentire un adeguato distanziamento delle persone in considerazione della pandemia di Covid-19.

Parole di Alanews

Da non perdere