Meraviglioso Musetti! Primo titolo ATP in carriera!

Uno straordinario Lorenzo Musetti batte Carlitos Alcaraz e vince il torneo di Amburgo al termine di una finale spettacolare. L’italiano si impone per 6/4,6/7,6/4 e si aggiudica il primo titolo ATP della sua carriera facendo esplodere di gioìa il pubblico italiano

Lorenzo Musetti
Lorenzo Musetti – Nanopress.it

Nonostante la giovane età Lorenzo Musetti ha già regalato al pubblico italiano grandissime prestazioni contro i mostri sacri di questo sport, oggi finalmente è arrivato il primo titolo ATP per un ragazzo che dovrà essere il futuro del nostro Paese.

In una finale spettacolare e molto combattuta il classe 2002 supera Carlitos Alcaraz con un doppio 6/4 dando prova anche di grande carattere dopo il tre-break del secondo set vinto dal giovane fenomeno spagnolo.
Oggi finalmente Lorenzo Musetti è riuscito a rimanere concentrato per tutta la partita gestendo al meglio le energie e dimostrando quella mentalità vincente che spesso era mancata in passato.

Lorenzo Musetti, il futuro del tennis italiano!

Quanto talento per Lorenzo Musetti! La sfida con Carlitos Alcaraz è stata uno spettacolo tennistico con le due giovani promesse che hanno lottato punto su punto mettendo in mostra tutto il loro infinito talento.

Lorenzo Musetti
Lorenzo Musetti – Nanopress.it

Vincere è sempre bellissimo, ma riuscire a trionfare in una finale dove dall’altra parte della rete c’è un certo Carlos Alcaraz rende la vittoria di Lorenzo Musetti ancor più speciale e straordinaria.
Lo spagnolo è stata la vera rivelazione di questa stagione riuscendo a sconfiggere sia Nadal che Djokovic e vincendo il torneo di Madrid tra lo stupore generale.

Anche oggi il nostro Lorenzo Musetti ha messo in mostra tutto il suo talento palesando un tennis di livello altissimo con cui è in grado di mettere in difficoltà anche i più grandi specialisti di questa superficie.
Al contrario di quanto detto per Matteo Berrettini, la terra battuta sembra essere la superficie più adatta per il carrarese che riesce ad imprimere grande topspin ai propri colpi gestendo sempre lo scambio con qualità ed efficacia.

Il tennista italiano dovrà essere bravo a lavorare sui propri punti deboli imparando a gestire anche i punti nei quali non riesce a dominare l’avversario.
Bellissima la reazione avuta da Musetti dopo il tie-break del secondo set al termine del quale, in tutta onestà, pochi davano l’italiano come favorito per la vittoria.
Ora tanta curiosità per una stagione americana che ci dirà molto sulle reali potenzialità sia di Alcaraz che di Lorenzo Musetti, speranza del tennis italiano.