Massimo Boldi sulla moglie Marisa: l’attore percepisce una presenza al proprio fianco

[fotogallery id=”6627″]

Secondo la testimonianza di Massimo Boldi, l’attore avrebbe una lampada che si accende da sola, rivelando la presenza di Marisa, la moglie scomparsa undici anni fa. Il dolore e la nostalgia per il grave lutto affrontato sembrano quindi ancora vivi in Boldi, che ora rivela la presenza della lampada, insolito tramite tra il mondo dei vivi e quello degli spiriti. Nonostante Boldi abbia trovato un nuovo amore e mandato avanti la propria vita, la moglie Marisa rimane al centro dei suoi ricordi e del suo affetto, tanto da far percepire all’attore la propria presenza in varie forme. La testimonianza più recente parla di una lampada alogena, che a una determinata ora della notte si accende da sola. Boldi non ha dubbi: ‘È Marisa, sento la sua presenza‘.

Intervistato dal settimanale Vero, Massimo Boldi parla della defunta moglie Marisa e rivela di percepire la sua presenza attraverso una lampada alogena. La particolare lampada descritta dall’attore ha la peculiarità di accendersi da sola durante la notte, intorno alle 5.30: ‘Inizia ad accendersi con una luce fievole e poi si spegne e si riaccende. E io sento la presenza di Marisa‘. La perdita della moglie ha segnato profondamente Boldi e le tre figlie, improvvisamente private della madre nel 2004 a causa di una lunga e implacabile malattia. Boldi e Marisa, tra l’altro cugina del pilota Michele Alboreto, erano sposati dal 1973.

La testimonianza di Massimo Boldi riguardo alla lampada e alla presenza di Marisa non è la prima di questo genere. Nei primissimi tempi dopo la scomparsa della moglie, l’attore si sentiva osservato: ‘Avvertivo una figura che mi guardava in faccia in silenzio e sorrideva. Aveva il volto di Marisa‘. Una vera e propria tragedia ha lasciato il segno nella vita di Boldi, che non riesce a lasciarsi il dolore alle spalle e continua a sentire la moglie accanto attraverso i fenomeni paranormali che racconta e condivide con i fan e con coloro che hanno vissuto la medesima esperienza.

Con la sicurezza data dalla fede, Massimo Boldi porta avanti la propria carriera e annuncia anche l’uscita del suo prossimo cinepanettone. Il film sarà nelle sale italiane a novembre e tratterà il conflitto tra due padri, uno milanese e l’altro meridionale, che odiano i rispettivi luoghi d’origine ma si vengono incontro a causa dei figli innamorati. In poche parole l’ennesima commedia nord/sud. Nel cast ci sarà Biagio Izzo, impiegato per la parte della macchietta napoletana del padre meridionale, alla quale ovviamente si contrappone il milanesissimo Massimo Boldi.