Maneskin al Circo Massimo, l’appello dei medici per il Covid: “È una follia”

I Maneskin sono in tour proprio in queste settimane e il 9 luglio dovrebbero suonare al Circo Massimo, a Roma. Ma i medici italiani non sono d’accordo e lanciano un appello alla band.

I Maneskin
I Maneskin – Nanopress.it

Il prossimo sabato migliaia di fan sono in attesa di ascoltare i Maneskin, la famosa giovanissima rock band romana, al Circo Massimo, un luogo ormai diventato culto per la musica a Roma.

La band è prontissima a tornare in Italia, dopo un tour mondiale di successo, ma le autorità sanitarie non sono proprio d’accordo a questo evento, a causa dell’aumento dei contagi da Covid-19. Ecco il loro appello a Damiano e compagni.

I medici si appellano ai Maneskin per bloccare il concerto al Circo Massimo

Con i casi di Covid-19 che aumentano a dismisura, i medici e gli statistici non sono d’accordo all’evento che si terrà sabato 9 luglio al Circo Massimo: il concerto dei Maneskin.

Damiano e Victoria dei Maneskin
Damiano e Victoria dei Maneskin – Nanopress.it

Infatti, secondo Antonello Maruotti, statistico dell’università Lumsa di Roma, il picco di contagi questo mese sarà domenica 10 luglio, giorno dopo l’evento e secondo lui è una vera follia non annullare il concerto.

Secondo le statistiche, anche dovute ai grandi eventi di questi mesi, potrebbero essere almeno 20mila i contagi prodotti dal concerto della band romana, vista la forte affluenza che ci sarà dopo il sold out dei biglietti.

Ma anche altri medici impegnati sul fronte Covid a non essere d’accordo, come riporta La Repubblica. Alcune autorità sanitarie, infatti, dicono di aver visto in questi mesi tantissimi positivi provenienti da grandi concerti, come quello di Vasco Rossi proprio al Circo Massimo a giugno.

Secondo quanto affermano, i concerti che quest’anno sono ripresi a pieno ritmo sono una vera e propria bomba, alla quale è quasi impossibile scampare.

L’appello di un medico a Damiano

Un medico di Ostia, Marcello Pili, si è rivolto direttamente al frontman della band, Damiano, che spesso si è dimostrato molto sensibile ad argomenti così delicati.

Il dottore, che per professione fa il medico di famiglia, chiede al cantante di posticipare il concerto, per evitare ulteriori danni anche agli ospedali che ora sono in difficoltà.

Secondo Pili, Damiano potrebbe rimandare l’evento a un momento meno pericoloso per la salute degli italiani, quando il picco di contagi si diraderà.

Anche perché, secondo le sue teorie, già una grande percentuale di italiani non partirà per le vacanze causa virus, se andiamo avanti così almeno il 70% delle persone saranno costrette in casa ad agosto, penalizzando anche l’economia estiva del paese.

Cosa decideranno i Maneskin? Al momento, non è stata diffusa nessuna dichiarazione ufficiale riguardo al concerto, vedremo in questi prossimi due giorni cosa succederà.