Maltempo in Liguria, recuperato ottavo cadavere

Sulla spiaggia di Sanremo è stato ritrovato un altro cadavere, l'ottavo in pochi giorni. Si tratta ancora di un uomo

maltempo liguria

Foto Getty Images / Awakening

A Sanremo, nel Mar Ligure, è stato recuperato un altro cadavere. Si tratta dell’ottavo trovato in mare o sulle spiagge del ponente ligure dopo l’ondata di maltempo che ha colpito le Alpi Marittime e che ha causato morti e dispersi nella Val Roja francese.

Il corpo è stato trovato dai cani sulla spiaggia. Si tratta ancora una volta di un uomo, proprio come tutti gli altri già recuperati. Sul posto sono intervenuti la Guardia costiera con la polizia e i Vigili del fuoco. Cinque cadaveri sono stati trovati nelle acque di Sanremo, due a Ventimiglia, uno in mare, l’altro rinvenuto lungo il fiume Roja, e uno a Santo Stefano al Mare (Imperia) nei pressi del porto turistico di Marina degli Aregai.

Maltempo Liguria, identificato cadavere di un operaio

In mattinata, è stato identificato uno degli otto cadaveri rinvenuti in Liguria. Si tratta di un operaio sessantenne, dipendente della Dock Lanterna, azienda del ciclo dei rifiuti. Abitava proprio in val Roja, la zona flagellata dai terribili temporali che hanno provocato frane ed esondazioni e morti e dispersi.

Secondo quanto è stato ricostruito, l’uomo è morto mentre andava al lavoro nella notte tra venerdì e sabato. La sua auto è precipitata nella voragine aperta dal fiume Roja sulla statale 20. Il corpo è stato ritrovato domenica scorsa, in frazione Trucco, a Ventimiglia, su una spiaggetta del fiume ed è successivamente stato riconosciuto dai familiari.

Toti: “Spero che il triste bilancio finisca qui”

Il presidente della Liguria, Giovanni Toti, ha spiegato in dettaglio la provenienza di quegli otto corpi riemersi: “La Prefettura di Imperia ci ha comunicato che tra i cadaveri recuperati in Liguria dopo il maltempo c’è un cittadino di Airole di cui non era stata denunciata la scomparsa“, ha detto.

“Gli altri cadaveri appartengono a cittadini francesi dati dispersi e a una salma che l’alluvione ha portato via da un composanto in Francia”. E ha poi concluso: “Aspettiamo gli ulteriori accertamenti, ma spero che il triste bilancio finisca qui”

Intanto, un punto sulla situazione di Liguria e Piemonte, fortemente colpite dall’ondata di maltempo, “sarà affrontato in un prossimo Consiglio dei Ministri per la dichiarazione dello stato di emergenza”. Ad affermarlo il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli.

Parole di Alanews

Da non perdere