Madre tenta di uccidere la figlia con psicofarmaci: è stata arrestata

Ospedale

Ospedale

Shock a Roma: una madre avrebbe cercato di uccidere la figlia di 3 anni, somministrandole degli psicofarmaci, nel corso di un ricovero all’ospedale Bambino Gesù di Roma. La donna è stata arrestata dai Carabinieri con l’accusa di tentato omicidio.

La piccola era stata ricoverata nell’ospedale romano per alcune complicanze. Secondo le prime ricostruzioni degli inquirenti, proprio in quella sede i medici si sono accorti che la madre somministrava benzodiazepine alla figlia, tramite il biberon. In seguito all’assunzione di quelle sostanze, la piccola ha avuto due arresti cardiorespiratori.

La donna con quel folle gesto pare tentasse di attirare l’attenzione del marito, poiché la loro relazione stava attraversando un periodo di crisi. La coppia, originaria di Napoli ma residente a Roma, ha anche altri due figli.

Su richiesta della pm Eleonora Fini e su disposizione del gip Ezio Damizia, i Carabinieri hanno arrestato la madre, che ora dovrà rispondere dell’accusa di tentato omicidio.

Parole di Beatrice Elerdini

Beatrice Elerdini è stata una collaboratrice di Nanopress dal 2014 al 2019, occupandosi di cronaca e attualità. Degli stessi argomenti ha scritto su Pourfemme dal 2018 al 2019.

Da non perdere