Lo scrittore Edoardo Albinati sull’Aquarius: ‘Ho desiderato che morisse un bambino’

[didascalia fornitore=”ansa”]Edoardo Albinati[/didascalia]

“Io stesso, devo dire, con realpolitik di cui mi sono anche vergognato ieri ho pensato, ho desiderato che morisse qualcuno sulla nave Aquarius. Ho detto: adesso, se muore un bambino, io voglio vedere che cosa succede per il nostro governo”. Queste parole intrise di cinismo sono state pronunciate dallo scrittore Edoardo Albinati, cattolico e di sinistra, e non hanno mancato di suscitare sdegno e polemiche.

Martedì scorso Edoardo Albinati, già vincitore del Premio Strega 2016, si trovava in una Feltinelli di Milano per promuovere la sua ultima fatica letteraria. Quando il discorso è caduto sul dramma dell’immigrazione Albinati ha ammesso di essersi augurato la morte di qualche migrante, magari un bambino, così da mettere in crisi il governo Salvini-Di Maio.

Le parole di Albinati sono finite su YouTube grazie alla registrazione di Giulio Cainarca di Radio Padania.

[youtube code=”https://www.youtube.com/watch?v=Uq6virTs1yw”]