L’Isola dei Famosi 14, Alvin preannuncia una possibile squalifica: è John Vitale?

In arrivo il primo colpo di scena a L’Isola dei Famosi 14: Alvin ha dichiarato che uno degli aspiranti isolani (Alice Fabbrica, Giorgia Venturini, Yuri Rambaldi e John Vitale) è finito sotto accusa a causa dei suoi comportamenti pregressi all’arrivo in Honduras e dovrà risponderne personalmente durante la seconda puntata prevista giovedì 31 gennaio. L’inviato del reality non ha fatto nomi ma tutti gli indizi portano a John Vitale.

E cosa avrebbe combinato questo Giovanni ‘John’ Vitale, 33enne macho napoletano che fa il  ‘go-go boy’ nelle discoteche e nelle feste private? Circa un anno fa, quando probabilmente non si sarebbe mai immaginato di finire a L’Isola dei Famosi, Vitale ha postato su Facebook alcuni commenti sessisti e offensivi contro Barbara D’Urso. Talmente offensivi da potergli costare l’esclusione dal gioco.

I commenti offensivi di John Vitale su Barbara D’Urso

In particolare, commentando una puntata di Pomeriggio Cinque, John Vitale ha scritto che Barbara D’Urso ‘ha spalato mer*a in faccia a noi del sud’ e che se non trova un fidanzato è perché ‘ha dato il cu*o a tutti per stare in TV’ tanto che ormai ‘non fa più gola neanche ai morti di fi*a’. Nel seguente screenshot potete leggere il post completo pubblicato da John Vitale.

John Vitale Facebook

Ora John ha cambiato idea sulla D’Urso ma forse non basterà

Curiosamente, a quasi un anno di distanza da quel post, Vitale è intervenuto lui stesso a Pomeriggio Cinque per parlare insieme agli altri aspiranti isolani dell’imminente esperienza a L’Isola dei Famosi 14. E il suo giudizio su Barbara D’Urso è completamente cambiato, ecco infatti cosa ha scritto su Instagram: ‘Dopo qualche anno di digiuno lontano dal grande schermo, riprendiamo la marcia. Ospite a Pomeriggio Cinque. Grazie alla signora Barbara D’Urso per l’ospitalità. Grande stima, grande donna’.

Chissà se questo radicale dietrofront gli consentirà di evitare la giusta punizione (una squalifica o altro provvedimento disciplinare), oppure no. Giovedì prossimo sapremo…