Leggere gli sms del partner è reato?

Cominotto leggere sms del partner

Leggere gli sms del partner è reato? Si compie un’azione illegale a leggere la corrispondenza altrui? Questa è una domanda ricorrente, che spesso mi viene fatta a proposito della privacy. Va subito specificata una cosa fondamentale, che tra leggere gli sms e leggere la posta elettronica c’è una certa differenza. Vediamo meglio perché.

LE EMAIL SONO COME LE LETTERE
Leggere le email – cioè la posta elettronica – di altre persone, equivale a leggere le lettere, e questo sicuramente si configura come reato. Ciò è stato stabilito anche da molti Tribunali in varie sentenze, quindi è un dato accertato e occorre fare molta attenzione.

GLI SMS: UN CASO A PARTE
Per quanto riguarda gli sms, ci troviamo davanti a un caso leggermente differente, soprattutto se prendiamo ad esempio gli ambiti familiari. Cioè si sono verificati dei casi in cui, nel corso di separazioni, le mogli o i mariti producevano gli sms del partner come prova, il quale poi denunciava la controparte sostenendo fosse un reato essersi appropriati dei suoi sms.

COSA HANNO DETTO I GIUDICI
Ebbene, c’è da dire che i Tribunali – almeno fino ad adesso – tendono a non considerare come reato il fatto di leggere gli sms del partner, perché generalmente il cellulare è sempre a nostra disposizione, soprattutto in ambito familiare. Cioè è facile che il cellulare venga lasciato in giro, quasi come se si accettasse il rischio che il nostro partner possa prenderlo e possa leggere i nostri sms.

UNA QUESTIONE DI INTERPRETAZIONE
E’ chiaro, però, che questa non è una interpretazione univoca né definitiva, quindi non posso garantire che questo tipo di interpretazione, seppur sia stata ad oggi confermata da diversi Tribunali, sarà così anche in futuro.

Da non perdere