La gelosia morbosa diventa reato

Tradimenti inesistenti, ispezioni del telefono del partner, richieste di test del dna sui figli: tutti elementi che configurano la gelosia morbosa, che può essere anche reato.

La gelosia morbosa diventa reato

La gelosia morbosa diventa reato. Lo ha sottolineato la Cassazione, riaprendo il processo nei confronti di un marito siciliano eccessivamente geloso. Nel caso specifico deve essere rivalutata la veridicità delle accuse che gli sono state rivolte dalla moglie. La gelosia può essere qualcosa di positivo se rimane entro certi limiti. Se dovesse superare i normali confini, può diventare qualcosa che assume anche i contorni di un reato.

In base a queste motivazioni si è espressa la Cassazione, che ha fatto riferimento anche ad alcuni elementi che sottolineerebbero la gelosia morbosa. Questa diventerebbe tale se si insiste continuamente su tradimenti inesistenti, se si ispeziona regolarmente il telefono del partner e se vengono fatte più volte richieste di test del dna sui figli. In tutti questi casi si può configurare il reato di maltrattamenti, che si ingenera a partire dalla vessazione psicologica.

Parole di Gianluca Rini

Gianluca Rini è stato collaboratore di Nanopress, Tanta Salute e Pourfemme dal 2014 al 2017, occupandosi principalmente di tematiche relative alla salute, l'ambiente, il benessere.

Da non perdere