La Finlandia entra nella Nato. Niinistö: “Putin, guardati allo specchio”

La Finlandia farà domanda per l’adesione alla Nato “senza indugio”, questo hanno dichiarato il suo presidente e primo ministro, quasi suggellando un cambiamento storico, innescato dall’invasione russa dell’Ucraina.

Sauli Niinistö
Sauli Niinistö – NanoPress.it

Finlandia nella Nato. Putin minaccia ripercussioni militari

La mossa precede la decisione dei socialdemocratici al potere in Svezia venerdì, che molto probabilmente, saranno anche a favore dell’adesione all’alleanza.

“In qualità di membro della Nato, la Finlandia rafforzerebbe l’intera alleanza di difesa”, hanno affermato giovedì il presidente finlandese Sauli Niinistö, e il primo ministro Sanna Marin in una dichiarazione congiunta. “Ci auguriamo che le misure nazionali ancora necessarie per prendere questa decisione, vengano prese rapidamente entro i prossimi giorni”.

La Finlandia condivide un confine di 1.300 km con la Russia e, dopo decenni di tesa neutralità, la guerra di Mosca contro l’Ucraina, ha provocato un rapido cambiamento nell’opinione pubblica finlandese.

Il sostegno dei cittadini finlandesi alla Nato è salito al massimo storico del 73%, secondo l’ultimo sondaggio, con un aumento di otto punti in sole due settimane, mentre il 12% rifiuta l’adesione alla Nato.

Il presidente e il primo ministro hanno affermato nella loro dichiarazione che, nelle ultime settimane, la Finlandia aveva avuto bisogno di tempo per capire quale fosse la sua collocazione strategica.

“Volevamo dare alla discussione lo spazio necessario“, hanno aggiunto. “Ora che il momento della decisione è vicino, esprimiamo le nostre pari opinioni, anche per ascoltare tutte le informative di gruppi e partiti parlamentari”.

La dichiarazione congiunta precede il voto finale del parlamento finlandese, che dovrebbe sostenere l’entrata, nei prossimi giorni. All’inizio di questa settimana, la commissione di difesa del parlamento ha definito l’adesione all’alleanza “la migliore soluzione per la sicurezza della Finlandia”. La mossa della Finlandia arriva dopo che mercoledì la Svezia ha firmato un patto di sicurezza reciproca con il Regno Unito.

Niinistö: colpa di Putin se entriamo nella Nato

All’inizio di questa settimana, la commissione di difesa del parlamento ha definito l’adesione all’alleanza “la migliore soluzione per la sicurezza della Finlandia”. Stoccolma e Finlandia temono che la loro adesione – che richiede l’accordo di tutti i 30 membri dell’alleanza esistente – possa essere vittima di litigi politici interni, lasciandoli esposti per un lungo periodo agli attacchi russi. senza la piena protezione della Nato.

Bandiere di Svezia e Finlandia
Bandiere di Svezia e Finlandia – NanoPress.it

Alla domanda se la Finlandia avrebbe provocato la Russia unendosi alla Nato, Niinistö ha affermato che il presidente russo Vladimir Putin è il responsabile di questa decisione di aderire all’alleanza militare. “La mia risposta sarebbe che l’hai causato tu. Guardati allo specchio”, ha detto Niinistö.

Parlando dopo aver firmato il patto con il Regno Unito, Niinistö ha affermato di non considerare l’adesione all’alleanza militare come un “gioco a somma zero”. “Aderire alla Nato non sarebbe contro nessuno”. I paesi baltici, che un tempo erano governati da Mosca e ora sono membri della Nato, hanno accolto con favore l’annuncio della Finlandia.

“La Finlandia ha deciso di unirsi all’alleanza. La Nato sta per diventare più forte. I paesi baltici stanno per diventare più sicuri”, ha affermato il ministro degli Esteri lituano Gabrielius Landsbergis.

La Russia ha ripetutamente messo in guardia entrambi i paesi dall’adesione alla Nato. Di recente, il 12 marzo, il suo ministero degli Esteri ha affermato che “se lo faranno ci saranno gravi conseguenze militari e politiche”. Il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg ha precedentemente affermato che sarebbe possibile consentire a Finlandia e Svezia di aderire “abbastanza rapidamente”.