Inno americano: storia della sua nascita

The Star Spangled Banner è l'inno nazionale USA. Scritto durante la resistenza di Baltimora nel 1814, venne adottato come inno nazionale dal Congresso nel 1931.

Inno americano: storia della sua nascita

La storia della nascita dell’Inno americano risale a 200 anni fa. L’inno nazionale degli Stati Uniti d’America, dal titolo The Star-Spangled Banner (“la bandiera adorna di stelle”), celebra l’orgoglio dell’appartenenza alla Nazione, rappresentata dalla bandiera a stelle e strisce degli Stati Uniti, appunto. Le parole dell’inno sono quelle del poema The Defence of Fort McHenry scritto nel 1814 da Francis Scott Key. La musica è di To Anacreon in Heaven, una popolare canzone del compositore inglese John Stafford Smith.

Come detto, il testo dell’inno Usa risale al secolo scorso ed è composto dalle parole del poema The Defence of Fort McHenry scritto nel 1814 dal poeta dilettante Francis Scott Key, che il 13 settembre 1814 era in visita a Baltimora.

La storia

Francis Scott Key si trovava a bordo di una nave della marina militare inglese per negoziare uno scambio di prigionieri.

Stati Uniti e Inghilterra erano in guerra da un paio di anni.

Il Forte McHenry menzionato nella canzone fu bombardato con cannoni ripetutamente e per ben venticinque ore dagli inglesi, nel tentativo di placare la rivolta dei coloni.

Nonostante l’assalto, la bandiera americana, sebbene distrutta, resistette sul pennone, a simboleggiare la vittoria. Francis Scott Key scrisse il poema travolto da commozione patriottica, descrivendo le scene cui aveva assistito.

Il testo, popolarissimo fin da subito, diventò poi un canto patriottico sulla musica (preesistente) di To Anacreon in Heaven, una popolare canzone del compositore inglese John Stafford Smith.

Il primo adattamento del poema di Key e della musica di Smith vengono attribuiti ad un certo Benjamin Carr, di Baltimora.

L’episodio di Fort McHenry, per quanto non fosse stato uno scontro particolarmente duro o cruento, divenne uno dei miti fondativi americani.

Il brano venne adottato come inno nazionale dal Congresso degli Stati Uniti il 3 marzo 1931, anche se già da tempo ne era stato riconosciuto l’uso ufficiale da parte sia della Marina degli Stati Uniti (nel 1889), sia della Casa Bianca (1912).

LEGGI ANCHE>>>L’ORIGINE DEI NOMI DI TUTTI GLI STATI AMERICANI

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Da non perdere