India, treno deraglia: oltre 100 vittime

incidente India


Grave incidente ferroviario in India dove un treno è deragliato, provocando la morte di almeno 100 persone. 150 i feriti, ma anche in questo caso il bilancio è provvisorio. Molti di loro, ricoverati in ospedale per le ferite riportate, versano in gravi condizioni. L’incidente è avvenuto all’alba di domenica vicino alla città di Pukhrayan, nel distretto di Kanpur, nello Stato di Uttar Pradesh.
LEGGI ANCHE
GLI INCIDENTI FERROVIARI PIÙ GRAVI NEL MONDO
Il dirigente della polizia Ahmed Zaki ha fatto sapere che ancora non è possibile avere un conteggio esatto del numero delle persone coinvolte nella tragedia. Il premier indiano Narendra Modi ha già annunciato il risarcimento per i familiari delle vittime (che riceveranno 200.000 rupie, circa 2.770 euro), e per i feriti gravi (50.000 rupie, circa 700 euro). Il portavoce del National Disaster Response Force, Anil Shekhawat, arrivato sul luogo dell’incidente, ha affermato che sono deragliati 14 vagoni del treno, accartocciandosi e intrappolando i passeggeri. “Ci siamo svegliati quando il treno si è fermato improvvisamente e con un forte rumore stridente. Siamo usciti e abbiamo visto ruote e altre parti del binari del treno sparsi”, ha raccontato un passeggero a una emittente locale.

Oltre 2000 morti a causa di incidenti ferroviari in dieci anni
Si tratta dell’ennesimo grave incidente ferroviario in India. La rete ferroviaria, la quarta per lunghezza nel mondo dietro Stati Uniti, Russia e Cina, copre 65mila chilometri. Conta più di un milione di dipendenti e oltre 12mila treni trasportano 23 milioni di passeggeri al giorno. Ma la sicurezza è molto scarsa, a causa di errori umani ma soprattutto per le condizioni di convogli e infrastrutture. Parlano i dati pubblicati dal ministero dei Trasporti indiano: negli ultimi dieci anni in India ci sono stati 1.522 incidenti in cui sono morte 2.331 persone.

Parole di Francesco Minardi

Francesco Minardi è stata collaboratore di Nanopress dal 2016 al 2018, occupandosi principalmente di cronaca e politica interna ed estera,

Da non perdere