Incidente nautico all’Isola del Giglio. Un morto ed un disperso

Un grave incidente nautico si è registrato all’Isola del Giglio. Un motoscafo ha travolto una barca affondandola dopo averla spezzata in due.

Incidente nautico
Un incidente nautico-Nanopress.it

E’ di un morto e di un disperso il bilancio, per ora, dell’incidente nautico avvenuto nell’Argentario. Le cause e la dinamica sono ancora tutte da chiarire resta il fatto che c’è una vittima certa ed un disperso le cui ricerche continuano senza, però, dare nessun risultato.

Un motoscafo ha travolto una barca a vela nella località denominata “l’Isolotto” subito allertata la squadra dei soccorsi, tra cui anche i sommozzatori dei vigili del fuoco, sono state quattro le persone tratte in salvo. Secondo la Capitaneria di Porto l’incidente è avvenuto verso le 17.30, un orario in cui la visibilità era certamente più che buona, ed è stato violentissimo.

Incidente nautico: sei le persone coinvolte

Quando il motoscafo ha travolto in maniera violenta la barca a vela l’ha spezzata in due causandone l’affondamento immediato. I soccorritori hanno potuto trarre in salvo quattro persone. Una delle quali ferita in gravi condizioni è stata trasportata in elicottero all’Ospedale di Siena.

Il fondale sarebbe di circa 40 metri nella zona dove è avvenuto l’impatto. L’isolotto è una zona di mare così denominata tra Torre Ciana e l’Isola del Giglio (quest’ultima già teatro della tragedia della Costa Concordia). Una ampia zona marina e con un fondale di tutto rispetto rendono, quindi, difficili le ricerche da parte dei soccorritori. A cercare la persona dispersa in questo momento ci sono due elicotteri, i vigili del fuoco e la guardia costiera.

sommozzatori vigili del fuoco
Sommozzatori dei vigili del fuoco in azione-Nanopress.it

La dispersa è una donna che viaggiava sulla barca a vela. Le sei persone coinvolte nell’incidente di cui due sul motoscafo e quattro sulla barca a vela avrebbero tutte tra i 50 ed i 60 anni tutti traumatizzati. I quattro sfortunati della barca a vela sarebbero tutti italiani mentre i passeggeri del motoscafo dovrebbero essere due turisti stranieri.

Le cause tutte da accertare mentre la dinamica sembrerebbe essere sempre più chiara ed inesorabile con il motoscafo, più verosimilmente uno yatch, che è andato a colpire e spezzare in due la barca a vela affondata a seguito dell’urto.