Incendio sul Carso, bloccate strade e ferrovia

A Duino questa mattina è divampato un nuovo e pericoloso incendio. Il vicesindaco ha chiesto agli abitanti di rimanere in casa e di utilizzare le mascherine Ffp2. La nube di fumo è giunta fino a Trieste.

Incendio sul Carso
Incendio sul Carso – Nanopress.it

Nuovo incendio sul Carso. Il vicesindaco Mitja Petelin ,nelle veci del sindaco, ha consigliato agli abitanti di non uscire di casa e di utilizzare le mascherine Ffp2 a causa dell’enorme nube di fumo che sta caratterizzando la zona.

Il forte vento poi, sta spingendo il fumo anche verso Trieste, dove gli abitanti appaiono preoccupati per la situazione.

L’enorme incendio sul Carso

L’enorme incendio che ha caratterizzato questa mattina le zone del Carso sta creando non poche problematiche alla circolazione stradale. Questo è divampato verso le 12.15 di questa mattina in un’area boschiva, ad avvertire i soccorsi è stato Autovie Venete in quanto il rogo ha interessato la zona adiacente all’area di servizio Duino nord.

Il fuoco ha interessato l’intera area tra Lisert e Duino. Per questo sono state chiuse una serie di strade a causa della scarsa visibilità, tra cui l’autostrada A4 Villesse – Sistiana e anche il tratto Villesse e Monfalcone est in direzione Venezia. 

Incendio vicino all'autostrada
Incendio vicino all’autostrada – Nanopress.it

Le zone sono state caratterizzate da code di circa 4 chilometri, per questo motivo Autovie ha attivato il by pass a Villesse per chi provenisse da Venezia e fosse diretto a Trieste.

L’incendio dunque sta aggravando una situazione già tragica della giornata di oggi. Infatti era già previsto bollino nero per le partenze estive, la cosa però è ovviamente degenerata.

Attualmente sul luogo sono stati inviati degli elicotteri per tentare di spegnere le fiamme e arginare così la situazione, evitando che il rogo raggiunga l’autostrada. 

Sospese anche alcune tratte ferroviarie a causa della vicinanza delle fiamme con le rotaie dei treni. Immediatamente intervenuti i soccorsi.

Il tempestivo intervento dei vigili del fuoco

Poco dopo lo scoppio dell’incendio sono intervenuti i vigili del fuoco e la Protezione civile Fvg. L’azione dei soccorsi ha evitato lo scoppio di un’enorme bombola del gas che si trovava in prossimità delle fiamme.

I residenti del posto, nell’attesa dei vigili del fuoco, hanno tentato di arginare la situazione, tenendo a bada le fiamme con pompe di irrigazione per giardini e secchi colmi d’acqua. Tanta la paura, in quanto il grado di rischio era molto elevato.

Tre elicotteri dei vigili del fuoco si sono occupati dello spegnimento delle fiamme, tra questi anche un Canadair proveniente da Bologna. 

A causa dei forti venti l’enorme nube di fumo ha raggiunto anche Trieste, preoccupando gli abitanti.