Incendio nel Savonese, oltre 120 persone sfollate: le fiamme lambiscono le case

L’incendio divampato nel savonese lo scorso sabato notte è ancora una minaccia per i residenti della zona. 

incendio nel savonese
Incendio nel Savonese – Nanopress.it

Al momento sono 120 le persone sfollate, mentre le fiamme continuano ad avanzare nella zona di Villanova d’Albenga e Arnasco.

I tecnici dell’Anas hanno temporaneamente chiuso la statale 456 “della Valle Arroscia”.

Incendio nel Savonese: 120 sfollati

L’incendio che lo scorso sabato pomeriggio è divampa nei boschi di Arnasco e Villanova d’Albenga, in provincia di Savona, non accenna a fermarsi.

Nella notte appena trascorsa la situazione è diventata anche più critica, soprattutto nella zona di Villanova d’Albenga e Arnasco.

Al momento sono state sfollate 120 persone, metà delle quali hanno trovato sistemazioni autonome.

Gli altri sono stati ospitati nel Palafiori di Villanova grazie all’intervento della Protezione Civile, che in poche ore ha organizzato gli alloggi temporanei.

La situazione è piuttosto critica anche lungo la strada provinciale 453, a Marina Verde e soprattutto a Borgo Verde e in località Coasco, dove alcune case sono andate in fiamme.

I tecnici dell’Anas hanno temporaneamente chiuso la statale 456 “della Valle Arroscia”.

Vigili del fuoco a lavoro

Sul posto sono intervenute diverse squadre dei vigili del fuoco. Dopo una breve interruzione nelle ore notturne, questa mattina sono tornati in azione elicotteri e canadair.

Sul posto sono al lavoro 24 vigili del fuoco tra una colonna mobile del Piemonte con due squadre e 26 volontari.

L’incendio scoppiato nel savonese è solo l’ultimo di una lunga serie, che stanno interessando l’intera penisola, anche per via della grande siccità che quest’anno, mai come prima d’ora, ha colpito l’Italia.

Nelle ultime settimane vasti incendi hanno interessato la Sardegna e la zona del Carso.

A preoccupare sono perlopiù il vento e la vegetazione in secca, che in un attimo può propagare le fiamme.

Oltre alla 456, sono state chiuse temporaneamente in via precauzionale: l’Aurelia Bis, la SS453 e la SP19.

Chiuso anche il piccolo aeroporto di Villanova.

Al momento sarebbero circa 80 gli ettari di bosco e macchia mediterranea andati distrutti.

Nelle ultime ore, il fronte dell’incendio si è spostato verso la zona di Cisano sul Neva.

Come fa sapere anche il primo cittadino di Albenga, Riccardo Tomatis, è stata riaperta l’Aurelia bis direzione Alassio – Albenga, mentre resta ancora chiusa la direzione Albenga – Alassio.