Il Napoli ne fa cinque al Bentegodi, Verona spazzato via!

Inizia con una super vittoria la stagione del Napoli di Luciano Spalletti che sbanca il Bentegodi di Verona segnando 5 gol e dimostrando una buona tenuta mentale dopo l’iniziale vantaggio dei padroni di casa.

Khvicha Kvaratskhelia
Khvicha Kvaratskhelia – Nanopress.it

Si diverte il Napoli di Luciano Spalletti che, nonostante qualche difficoltà iniziale, dilaga sul finale di partita andando ad approfittare di una difesa non esattamente impenetrabile, tanto lavoro da fare infatti per Gabriele Cioffi che ha messo in campo un buon Verona che però concede ancora troppo in fase difensiva.

Esordio perfetto per Khvicha Kvaratskhelia, il georgiano trova il gol del momentaneo pareggio e propizia il 3-2 di Zielinski con uno splendido filtrante di destro.
Funziona alla grande il tridente partenopeo, ottimo anche Hirving Lozano, tra i migliori soprattutto nel difficile primo tempo.

Pokerissimo del Napoli, Verona abbattuto!

Il Verona dimostra di avere ottime potenzialità ma ancora tanto lavoro da fare, buono il feeling tra Henry e Lasagna (entrambi in gol), non convince invece Amione che nel ruolo di laterale destro della difesa a tre soffre enormemente la brillantezza di Hirving Lozano nel primo tempo.

Osimhen e Lobotka
Osimhen e Lobotka – Nanopress.it

I campani dunque rispondono alle milanese andando a conquistare tre punti di forza e prepotenza dimostrando anche una grande condizione fisica già nella prima metà di agosto.

Positivo l’esordio di Kim, preciso nei colpi di testa e bravo a far sempre partire l’azione dal basso, si dimostra invece la solita garanzia Victor Osimhen che riparte da dove aveva finito, segnando a valanga.
Spalletti oggi ha rinunciato dall’inizio a Matteo Politano per dare spazio a Lozano, il tecnico toscano aspetta buone notizie dal mercato con Giacomo Raspadori che si avvicina sempre di più a diventare un nuovo calciatore azzurro.

Continua a sorprendere la personalità di Khvicha Kvaratskhelia, ragazzo arrivato quasi in punta di piedi ma che durante l’estate ha già dimostrato di poter essere un calciatore fondamentale nelle gerarchie offensive dell’ex tecnico della Roma.
Il Georgiano è un calciatore molto intelligente, bravo tecnicamente e con un sinistro molto educato, il gol del momentaneo 1-1 è l’esatta dimostrazione di come il classe 2001 sia in grado anche di inserirsi con i tempi giusti sui cross proveniente dalle corsie laterali.

Il Napoli non delude le attese dunque e aspettando la Juventus tutte le squadre più attese si sono portate a quota tre punti in un campionato che sarà molto competitivo soprattutto nelle zone alte della classifica dove il Napoli spera di giocarsi lo scudetto fino alla fine.