Il mezzo di trasporto più rivoluzionario? La bicicletta, altro che Uber...

Ciclista a Roma


Qual è il mezzo di trasporto davvero rivoluzionario? L’auto elettrica? Uber? I voli low cost? Nossignori: è la bicicletta. Parola di Matthew DeBord, giornalista americano esperto di trasporti.
DeBord, in un articolo su Business Insider Italia, ha spiegato l’importanza sempre più grande della bicicletta nella società di oggi e dell’aumento spropositato delle due ruote anche in una città caotica come New York: «Mentre 20 anni fa rischiavi la vita se provavi ad andare in bici dall’Upper East Side di New York a Midtown, oggi una vasta flotta di bici è stata integrata nell’ecosistema di trasporto della città».

Il giornalista racconta: «Il cambiamento nei trasporti di gran lunga più importante a cui ho assistito è l’esplosione dell’uso della bicicletta. Ci sono piste ciclabili ovunque, e segnali stradali dedicati alle bici. La gente va in bicicletta tutto l’anno, con la pioggia, con il sole, col nevischio o con la neve».

DeBord racconta che questo cambiamento non si limita solo a New York ma ha investito tutte le più grandi città americane, dove si stanno diffondendo sempre più modelli di bicicletta: «Si stima che ogni giorno nella città di New York vengano fatti oltre 450.000 viaggi in bicicletta, il triplo rispetto a 15 anni fa».

Parole di Francesco Minardi

Francesco Minardi è stata collaboratore di Nanopress dal 2016 al 2018, occupandosi principalmente di cronaca e politica interna ed estera,

Da non perdere