Il latitante che contatta la polizia per soddisfare la sua vanità

La storia di Daniel Damon, fuggitivo 25enne, che contatta la polizia australiana, in modo che possa aver cambiato la sua foto segnaletica su Facebook.

Il latitante che contatta la polizia per soddisfare la sua vanità

Molto particolare il dialogo tra un latitante 25enne, Daniel Damon, e la polizia australiana. Il giovane ha contattato su Facebook gli agenti di polizia, per chiedere di cambiare la foto pubblicata sul social network. Si è rivelato piuttosto vanitoso, visto che ha chiesto se potessero utilizzare un’immagine migliore, perché secondo lui quella foto segnaletica era orribile. La polizia ha risposto, chiedendo a Daniel di presentarsi nella più vicina stazione, in modo da avere la possibilità che gli fosse scattata una nuova foto.

Daniel, però, non si è arreso e ha detto che aveva in programma di fare proprio così, quando avrebbe messo a posto alcune cose. Ha chiesto il tempo di trovare un avvocato e nel frattempo ha chiesto alla polizia di organizzare tutto. Le autorità australiane non sono riuscite ancora a rintracciare il fuggitivo.

Parole di Gianluca Rini

Gianluca Rini è stato collaboratore di Nanopress, Tanta Salute e Pourfemme dal 2014 al 2017, occupandosi principalmente di tematiche relative alla salute, l'ambiente, il benessere.

Da non perdere