Il COVID-19 ha causato un calo senza precedenti dell’aspettativa di vita globale

La pandemia di COVID-19 ha ridotto l’aspettativa di vita nel mondo di circa 2 anni, secondo recenti stime pubblicate su Population and Development Review.

Variante Centaurus del Covid preoccupa
Tamponi Covid effettuati dal personale sanitario-Nanopress.it

Secondo recenti stime, il Covid avrebbe provocato un calo molto importante dell’aspettativa di vita, sia a livello nazionale che mondiale. Un dato che ha catalizzato l’attenzione degli studiosi e che in poche occasioni, nel corso della storia, ha prodotti studi in merito.

Covid, calo dell’aspettativa di vita in tutto il mondo

Un calo dell’aspettativa di vita: questo è il dato che emerso studiando gli effetti del Covid in due lunghi anni di pandemia globale.

Dal 1950, cali annuali di tale entità sono stati osservati solo in rare occasioni, come la Cambogia negli anni ’70, il Ruanda negli anni ’90 e forse alcune nazioni dell’Africa subsahariana al culmine della pandemia di AIDS“, ha scritto Patrick Heuveline , professore di sociologia e direttore associato del California Center for Population Research dell’UCLA.

L’aspettativa di vita è diminuita dal 2019 al 2020 e di nuovo dal 2020 al 2021, ma sembrava essersi stabilizzata a fine del 2021, secondo i risultati di Heuveline. Il suo rapporto rappresenta uno dei tentativi volti a quantificare l’impatto che la pandemia ha avuto sull’aspettativa di vita.

Lo studioso ha analizzato le stime globali e nazionali dei cambiamenti nell’aspettativa di vita, utilizzando i dati sui decessi in eccesso rispetto ai decessi attribuiti esclusivamente al COVID-19. Sebbene Heuveline abbia fatto riferimento principalmente al World Mortality Dataset, ha modificato il suo approccio per determinare il numero di decessi in eccesso per paese a seconda della disponibilità e della qualità dei dati.

Vaccino anti Covid
Vaccino anti Covid- Nanopress.it

Aspettativa di vita globale

L’analisi ha rivelato che l’aumento dei decessi durante la pandemia ha avuto un impatto sostanziale sull’aspettativa di vita globale, che – in precedenza – si era adagiata su una crescita ininterrotta dal 1950 al 2019, secondo Heuveline.

La pandemia ha causato forti cali, di 0,92 anni tra il 2019 e il 2020 e di ulteriori 0,72 anni tra il 2020 e il 2021. Le stime indicano che l’aspettativa di vita globale nel 2021 è scesa al di sotto di quella del 2013.

A livello nazionale, molti paesi hanno subito cambiamenti sostanziali nell’aspettativa di vita tra il 2019 e il 2021. Gli Stati Uniti hanno registrato una variazione annuale di poco più di 2 anni, mentre altri paesi hanno registrato cali maggiori.

Ad esempio, il Perù ha registrato un calo di circa 7 anni. Bolivia, Colombia, Ecuador, Guyana francese, Messico, Nicaragua e Paraguay hanno registrato un calo di circa 4-6 anni.

Secondo Heuveline, la Bosnia-Erzegovina e la Macedonia del Nord hanno registrato un calo annuale di poco più di 4 anni rispetto a più di 3 anni per Albania, Bulgaria, Montenegro e Polonia. L’Egitto ha perso 2,3 anni di aspettativa di vita, l’India 2,6 anni, il Kazakistan 3,2 anni, il Libano 3,4 anni, le Filippine 3 anni e il Sud Africa 3,1 anni.

I paesi che non hanno ottenuto un calo di 2 anni dell’aspettativa di vita sono quelli dell’Asia orientale, dell’Australia, della Nuova Zelanda e della maggior parte dell’Europa occidentale. Come sottolinea lo studioso i dati non sono completi, né definitivi, anche se uno scenario del genere non si verificava da 70 anni.