Guardare video di gattini fa bene alla salute

Guardare dei video con i gatti come protagonisti sarebbe paragonabile alla pet therapy. La scoperta di una ricerca dell’Università dell’Indiana.

video di gattini salute 150x150

Guardare video di gattini fa bene alla salute. Lo ha messo in evidenza una ricerca dell’Università dell’Indiana, i cui risultati sono stati pubblicati su Computers in Human Behaviour. Gli studiosi hanno constatato che quella di guardare le clip di gattini, per esempio su YouTube, è diventata una vera e propria abitudine, un fenomeno pop incentrato sulla passione per i gatti. In giro per la rete si possono trovare tanti esempi di “star feline”. Sui social network questi video ricevono molte condivisioni.

Com’è possibile spiegare il boom di visualizzazioni che è legato a questo tipo di video? Gli scienziati hanno condotto un’indagine e hanno scoperto che il 76% di chi guarda i video sui gatti è costituito da amanti degli animali in genere, mentre soltanto una percentuale più bassa è composta da persone a cui piacciono i gatti.

I gattini nei video appaiono teneri, buffi, commoventi e la visione di una clip che ha come protagonisti i nostri amici felini diventa portatrice di serenità e positività. Gli studiosi pensano che la visione di un video che abbia come protagonisti i gatti sia in grado di suscitare le stesse emozioni positive che si possono ottenere grazie al ricorso alla pet therapy.

Naturalmente i costi di questa “terapia” sono più abbordabili e si ha la comodità di usufruirne direttamente da casa. Vedere un video con dei gatti riesce a dare una sensazione di pace e di felicità e permette di eliminare ogni senso di colpa. L’intelligenza di questo animale domestico lo rende molto simpatico e si presta bene alle varie interpretazioni e alle riprese che vengono effettuate per la realizzazione dei filmati.

Parole di Gianluca Rini

Gianluca Rini è stato collaboratore di Nanopress, Tanta Salute e Pourfemme dal 2014 al 2017, occupandosi principalmente di tematiche relative alla salute, l'ambiente, il benessere.

Da non perdere