Gran Bretagna, rivoluzione Tory: Liz Truss si candida a Premier

Dopo gli scandali del partito conservatore inglese, è arrivata la candidatura da parte di Liz Truss. La ministra degli Esteri pronta a subentrare a Boris Johnson: “Ho la giusta esperienza”.

Liz Truss
Liz Truss – Nanopress.it

La ministra degli Esteri si candida a leader del partito conservatore. Liz Truss si dice pronta a subentrare a Boris Johnson, dopo le sue annunciate dimissioni. Il partito Tory britannico, avvolto dagli scandali, a un bivio. Meno tasse, una visione molto chiara del Paese ed esperienza sono i punti cardini della nuova candidata a Primo Ministro.

Gran Bretagna, conservatori: Liz Truss si candida ufficialmente

Dopo l’ennesimo scandalo che ha coinvolto il partito conservatore inglese, è arrivata la tanto agognata notizia. Una notizia che tutto il popolo britannico attendeva con ansia, ossia quella delle dimissioni di Boris Johnson.

Come ampiamente preannunciato dunque, il primo Ministro inglese ha rassegnato le dimissioni e formalmente rimarrà in carica fino al prossimo autunno.

Il carico di tensione attorno al suo partito in questo momento, ha fatto sì che Bojo si sia con questa mossa scrollata di dosso l’attenzione dell’opinione pubblica.

Ben inteso, c’è voluto in ordine cronologico l’ennesimo episodio controverso – per usare un eufemismo – per far si che il primo Ministro si decidesse a fare quella “telefonata di cortesia” alla Regina e a gettare la spugna.

Il processo che porterà a un successore però, potrebbe richiedere una fase di transizione nella quale Johnson rimarrà formalmente al vertice del partito. Ma dall’intero dei Tory sono già pronti tanti candidati.

Uno di questi è Liz Truss, che si è ufficialmente proposta come nuova leader del partito e Primo Ministro per il dopo Boris Johnson. La ministra degli Esteri ha affermato di avere la giusta esperienza per questo delicato ruolo, e di avere ben chiara la posizione del Paese da un punto di vista economico.

Gran Bretagna, i punti di Liz Truss: “Trusted to deliver”

Un outsider, insieme a Tom Tugendhat, Suella Braverman e Penny Mordaunt, rispetto ai più quotati al momento Sajid Javid, ministro della sanità, Rishi Sunak a Sajid Javid.

Ma Liz Truss ha già un nuovo slogan. La neo candidata al ruolo di primo Ministro inglese, ministra degli Esteri Tory Liz Truss, ha formalizzato la sua candidatura dopo i tumulti del suo partito, e ha deciso di mettersi in lizza per il ruolo di leader.

Liz Truss
Liz Truss – Nanopress.it

Trusted to Deliver” è il motto della Truss, che nella sua “credibilità di amministrare” pone l’accento e getta le basi.

La ministra si è detta sicura di essere in possesso della giusta esperienza che le permetta di amministrare il Paese nel migliore dei modi, nonché una visione chiara della situazione della Gran Bretagna, soprattutto dal punto di vista economico.

Spesa, abbassamento delle tasse, e “opportunità“. Sono questi i punti fondamentali della Truss, che mira a una crescita economica e si vanta delle sue gestioni. Come quella della guerra in Ucraina, e in generale della politica estera, sulla quale – ricorda ancora una volta – si può fare affidamento.