Gli americani non faranno più viaggi in Europa per paura degli attentati

Attentato Bruxelles

In seguito alla strage di Bruxelles, il Dipartimento di Stato americano invita i propri cittadini a non recarsi in Europa. E’ stato emesso infatti un ‘travel warning’, nel quale si invita alla massima prudenza.

Secondo il Governo degli Stati Uniti esisterebbe una minaccia imminente di nuovi attacchi terroristici in Europa. Nel messaggio di allerta, da poco divulgato, si legge: ‘Gruppi terroristici continuano a pianificare attacchi a breve termine attraverso l’Europa, avendo come obiettivo eventi sportivi, siti turistici, ristoranti, e trasporti’.

Come nella migliore tradizione dell’Isis, gli obiettivi sono i più disparati, ma hanno un elemento in comune: lo stile di vita occidentale, da loro tanto ripudiato.

Niente di nuovo su questo fronte, tuttavia stupisce un monito così chiaro e netto da parte degli Stati Uniti. Forse che siano a conoscenza di alcune dinamiche, al momento, del tutto sconosciute ai nostri Governi?

Parole di Beatrice Elerdini

Beatrice Elerdini è stata una collaboratrice di Nanopress dal 2014 al 2019, occupandosi di cronaca e attualità. Degli stessi argomenti ha scritto su Pourfemme dal 2018 al 2019.

Da non perdere