Giuseppe Conte ricoverato all’ospedale Gemelli: le condizioni dell’ex premier

Giuseppe Conte è stato ricoverato nelle scorse ore all’Ospedale Gemelli di Roma, a causa di un’intossicazione alimentare: buone le sue condizioni di salute.

Giuseppe Conte
Giuseppe Conte – Nanopress.it

Domenica un malore a causa di un’intossicazione alimentare, che ha costretto nelle ultime ore all’ospedalizzazione il leader dei Cinque Stelle. Giuseppe Conte si trova al momento all’Ospedale Gemelli di Roma, fonti vicine all’ex Premier confermano le buone condizioni di salute all’uscita dall’Ospedale.

Giuseppe Conte ricoverato al Gemelli di Roma: intossicazione alimentare

Sta bene” riferiscono fonti vicine a Giuseppe Conte.

Non solo la crisi di Governo a tenere sveglio la notte il leader del Movimento Cinque Stelle. Per Giuseppe Conte infatti è stato necessario, tra la notte di domenica e lunedì il ricovero al Gemelli di Roma, a causa di un’intossicazione alimentare.

Fonti vicine all’ex Primo Ministro riferiscono le sue buoni condizioni di salute al momento delle dimissioni. Non si tratterebbe dunque di nulla di grave, da quanto trapelato al momento. Il ricovero è durato una sola notte, e nella mattinata di lunedì Conte è stato dimesso.

Nel pomeriggio dunque è tornato immediatamente al lavoro, collegandosi intorno alle 14 su Zoom per un’assemblea istituita dai deputati e senatori del Movimento.

Secondo quanto riportato da Il Foglio, pare che il malore del capo dei pentastellati sia stato causato da un trancio di tonno. Davanti alla scorta Conte ha iniziato ad accusare i primi sintomi, tra cui mancamenti e un principio di shock anafilattico.

Assemblea Cinque Stelle: ennesime spaccature

Proprio dall’assemblea tenutasi su Zoom, alla quale Giuseppe Conte ha partecipato proprio poche ore dopo le sue dimissioni dal Gemelli, pare che il clima tra i Cinque Stelle sia stato tutt’altro che sereno.

Secondo quanto riportato da La Repubblica infatti, l’assemblea rimandata e spostata più volte sarebbe andata avanti per 40 ore.

Alcuni deputati si troverebbero addirittura in spiaggia, altri con telecamere e microfono sento. Insomma, si naviga in acqua particolarmente mosse, nella decisione – che ormai non spetterà più solo ai grillini di salvare il Governo – e anche Conte dopo aver preso alla video call nonostante le precarie condizioni di salute, pare a un certo punto abbia staccato camera e microfono.

Giuseppe Conte
Giuseppe Conte – Nanopress.it

I pentastellati stanno ancora discutendo il da farsi sulla recente crisi, sia interna che di Governo. Rimanere o no al governo, mentre emergono sempre più intense le fazioni governiste, ancora pro Draghi.

Sono 46 i parlamentari che hanno ribadito la fiducia e il sostegno al loro capo di partito, mentre 19 hanno dato sostegno a Draghi (solo 3 gli astenuti).