Giovane mamma aggredita da bulle: le hanno strappato i capelli dalla testa

I fatti sono avvenuti in un pub ad Ashington, nei pressi del confine fra Inghilterra e Scozia. La vittima è rimasta quasi calva. Per l'aggressione sono indagate tre ragazze

tirare capelli

Le hanno strappato i capelli dalla testa lasciandola quasi calva. Il corpo della 23enne Hollie-Louise Brown riporta i segni di quella violenza brutale alla quale è stata sottoposta e della quale non si spiega ancora il motivo. Secondo le ricostruzioni, mentre la ragazza si trovava in un pub ad Ashington (cittadina nei pressi del confine fra Inghilterra e Scozia) insieme ad alcune amiche, una sconosciuta le è venuta addosso intenzionalmente. Hollie-Louise le ha domandato cosa volesse e perché l’avesse fatto e questa domanda ha scatenato una violenza animalesca.

In pochi secondo tre ragazze le sono saltate addosso, l’hanno tempestata di schiaffi e pugni e quando Hollie-Louise è caduta a terra, le hanno strappato i capelli e l’hanno presa a calci in testa finché non ha perso conoscenza.

“Sono ancora sotto shock e mi viene da piangere ogni volta che passo davanti ad uno specchio. Pensavo che le botte sarebbero durate in eterno. Ho subito un’aggressione totalmente immotivata. Mi domando se camminando per strada potrei imbattermi di nuovo in quelle tre e provo paura”.

Nel linciaggio le bulle le hanno anche strappato le ciglia, graffiato un bulbo oculare rischiando di accecarla e spento sigarette addosso. “Ho sentito chiaramente qualcuno incitare le mie aguzzine a cavarmi gli occhi”, ha dichiarato Hollie-Louise.

La giovane, che è una mamma single di due bimbi, è stata portata d’urgenza in ospedale dove è stata sottoposta ad una tac per verificare eventuali danni cerebrali e dove le hanno prescritto antibiotici per curare le numerose escoriazioni riportate.

Per il linciaggio risultano indagate tre ragazze di 23, 25 e 28 anni.

Hollie-Louise ha bisogno di soldi per cure mediche ed estetiche, una raccolta di fondi in sui favore ha raccolto al momento 1,250 sterline.

Parole di Redazione

Da non perdere