Giacenza media di un conto corrente: ecco come calcolarla

Il metodo più giusto per calcolare la giacenza media di un conto corrente, tenendo conto del tasso di interesse netto stabilito dalla banca.

Giacenza media di un conto corrente: ecco come calcolarla

Molti si chiedono come vengono calcolati gli interessi di un conto corrente bancario. La cosa non è complicata e saperlo fare vi permetterà di valutare il conto migliore e calcolare il rendiconto annuale del conto, in modo da poterne valutare l’utilità o meno Se si utilizza un foglio di calcolo Excel, tutto risulterà più semplice. Basta fare 4 colonne, con data, giorni, somme e giorni per somme. Bisogna poi annotare tutti i movimenti che si fanno sul conto in oggetto, perché bisogna sapere quanti soldi si hanno e per quanti giorni: è un dato essenziale per valutare gli interessi del conto.

Essenziale è la giacenza media, cioè la somma delle quantità rimaste sul conto per il numero dei giorni, diviso 365, o 360, poiché alcune banche calcolano la giacenza media su 360 giorni e non 365. L’ultimo passo da compiere è moltiplicare il tutto per il tasso di interesse che offre la vostra banca.

Il tasso di interesse netto

Il tasso di interesse netto della vostra banca segnerà l’ammontare dei vostri interessi annuali. Per esempio, se si ha una giacenza media di 2000 euro e un tasso di interesse dell’1%, bisognerà fare 2000 x 0.01 = 20 euro, dai quali dobbiamo togliere le tasse, il 27%. Si avranno quindi 14,7 euro di interessi.

Parole di Giorgio Rini

Giorgio Rini è stato collaboratore di Nanopress dal 2014 al 2017, occupandosi principalmente di politica, cronaca e spettacoli.

Da non perdere